I requisiti per sposarsi - Notizie.it

I requisiti per sposarsi

Guide

I requisiti per sposarsi

I requisiti per sposarsi

Indipendentemente dal rito scelto, lo Stato italiano impone alcune restrizioni per poter contrarre matrimonio.

In particolare i requisiti per sposarsi sono:
Avere almeno 18 anni o, con un’autorizzazione del Tribunale dei Minori, averne almeno 16;
L’attitudine fisica allo svolgimento della vita coniugale. Ciò significa assenza di malattie fisiche o mentali o deviazioni sessuali. Per tali cause il matrimonio può anche essere invalidato, se l’altra parte può dimostrare che non ne era a conoscenza;
La sanità mentale. Un interdetto per infermità di mente non può infatti contrarre matrimonio e l’incapacità di intendere e volere al momento di contrarlo è causa di annullamento;
La libertà di stato. Non devono cioè esserci vincoli da precedenti matrimoni;
La non appartenenza allo stesso sesso;
L’inesistenza di rapporti di parentela, affinità, adozione e affiliazione tra i contraenti il matrimonio. I figli adottivi sono parificati ai legittimi per quel che concerne gli impedimenti al matrimonio;
Non può contrarre matrimonio la coppia composta da due persone di cui una è stata condannata per l’omicidio o per il tentato omicidio del coniuge dell’altra;

Nel caso di lutto vedovile o di divorzio, la donna deve aspettare 300 giorni dalla cessazione del precedente matrimonio per evitare dubbi sulla paternità di eventuali figli.

Questo termine non dovrà essere aspettato se:
Il precedente matrimonio sia stato dichiarato nullo per impotenza di uno dei due coniugi;
Il precedente matrimonio non è stato consumato;
Sono trascorsi tre anni di effettiva separazione con il precedente coniuge.

Per quanto riguarda il rito del matrimonio cattolico, che si basa su valori quali l’indissolubilità, la procreazione e l’obbligo di educare i figli secondo la dottrina cattolica, si devono rispettare altri requisiti per sposarsi se non si vuole dar luogo alla illiceità dello stesso, quali la parentela legale o il voto religioso semplice o possono dar luogo alla sua invalidità, quali:
Età;
Impotenza;
Vincolo matrimoniale precedente;
Condizione di sacerdozio;
Consanguineità:
Rapimento o delitto.

In alcuni casi però, discutendo il problema con il proprio parroco, è possibile ottenere una dispensa ed accedere comunque al matrimonio religioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*