La lettera di Bossetti un mese dopo la condanna

Cronaca

La lettera di Bossetti un mese dopo la condanna

massimo bossetti

Un mese fa il muratore Massimo Bossetti è stato condannato all’ergastolo, colpevole secondo i giudici, dell’omicidio di Yara Gambirasio. Bossetti però si è sempre dichiarato innocente e lo ha fatto anche in una lettera, indirizzata al settimanale Oggi, nella quale si firma ‘Vostro Guerriero Massy‘. Una missiva nella quale il muratore di Mapello si dice “deluso e amareggiato di fronte a tutta questa ingiustizia. Mi vergogno altamente di essere italiano, ma resto molto fiero di non aver venduto la mia innocenza”. Non è la prima lettera scritta da Bossetti che già nel mese di maggio aveva scritto ai familiari, missive nelle quali traspariva il rischio di suicidio.

Nell’ultima missiva invece il muratore è sembrato combattivo, intenzionato a fare di tutto per modificare la pesante sentenza. Infatti si legge: “Abbraccerò e sosterrò con forza, dignità sempre a testa alta questa pesante e ingiusta mia croce e soprattutto non mollerò mai fino alla fine ma la porterò con molto coraggio, quel coraggio che mai potrà mancare agli innocenti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...