Milano: il degrado della Scuola Media Cardarelli

Scuola

Milano: il degrado della Scuola Media Cardarelli

degrado
Milano: il degrado della Scuola Media Cardarelli

La Scuola Media Cardarelli è sempre più nel degrado e nello sfacelo con molti problemi da risolvere.

I problemi riguardanti la scuola sono da sempre tantissimi. Si va dal materiale insufficiente ai pochi insegnanti, sino ad altre incongruenze o scuole trasformate in luoghi di ritrovo per i senzatetto. E’ quanto sta succedendo alla Scuola Media Cardarelli di Milano le cui condizioni sono davvero pessime.

La scuola Media Cardarelli di Milano si presenta nel peggior modo possibile. I vetri sono distrutti, il giardino è pieno di banchi, di sedie e di computer. Nel 2013 la scuola era stata chiusa per via dell’amianto. Dal problema dell’amianto, i lavori non sono mai cominciati e ora la scuola si trova in uno stato di completo abbandono e degrado, in base alle lamentele dei genitori.

Capitan Ventosa, inviato di Striscia la notizia, si era recato in visita alla Scuola Media Cardarelli l’anno scorso. Lo stato era davvero pessimo. In base alle immagini realizzate da Capitan Ventosa, si vive uno stato totale di sporcizia con l’immondizia lungo le scale che rendono impossibile raggiungere il primo piano.

Le stanze adibite alla sala professori sono diventate rifugio per i senzatetto e i vandali. A lamentarsi sono anche molti genitori, come la signora Annalisa. «La struttura è vuota e abbandonata. Ed è stata devastata dai vandali, si vedono vetri rotti, porte sfondate, computer gettati dalle finestre, registri distrutti. Abbiamo chiamato carabinieri e vigili, dicono che non possono intervenire. E qui non si sono mai visti operai al lavoro per il recupero o la demolizione».

Nel maggio dell’anno scorso, c’è stato anche un incendio nella scuola. Si è sentito odore di gomma e plastica bruciata. Fortunatamente non ci sono stati problemi e feriti. Sono intervenuti i vigili del fuoco e si sono svolte delle indagini per capire meglio la dinamica di quanto avvenuto.

Oltre alla Scuola Cardarelli, sono moltissime altre le scuole, gli edifici in queste condizioni. Lo stesso assessore ai lavori pubblici afferma di non poter fare nulla in quanto mancano i fondi per l’avvio dei lavori e dei cantieri.

«Non abbiamo i fondi per aprire subito tutti i cantieri. Abbiamo più di un edificio in queste condizioni. Ma non possiamo intervenire su tutti contemporaneamente, sono lavori costosi perché prima di demolire occorre bonificare. Oltre alla Cardarelli soltanto per l’amianto abbiamo chiuso altre tre scuole l’estate scorsa».

A distanza di un anno da quanto successo, nel tg satirico di Mediaset, andato in onda ieri sera, Capitan Ventosa è nuovamente intervenuto ed è andato in visita alla scuola. La scuola Cardarelli non esiste più, è stata completamente distrutta. Sembra che siano in corso dei lavori per ricreare una scuola diversa e maggiormente eco-sostenibile. Non resta che attendere la fine dei lavori e vedere se la scuola tornerà ad essere agibile e funzionante per tutti. Speriamo che questa volta i lavori giungano davvero a termine e non ci siano intoppi in modo che i bambini possano tornare a studiare qui senza più problemi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche