Milano Marathon 2017: staffetta

Sport

Milano Marathon 2017: staffetta

Marathon

Run fast. Live cool: il motto della Milano Marathon 2017. Quando la passione per la corsa si coniuga con la solidarietà si ottengono risultati straordinari.

Dopo il successo della Deejay Ten Milano del 9 ottobre, la Milano Marathon 2017 è il nuovo evento da segnare sull’agenda per gli amanti della corsa e del fitness. Sponsorizzata da EA7 Emporio Armani, la gara si terrà durante la domenica del 2 aprile 2017. Il Percorso ad anello prevede partenza e arrivo nel centro di Milano, in Porta Venezia. Sarà una corsa suggestiva che toccherà alcune delle zone più famose di Milano. Duomo, Teatro Alla Scala, Torre Unicredit, Arco della Pace e Castello Sforzesco sono solo alcuni dei luoghi tra cui si correrà.

Il percorso è stato studiato dall’ex atleta etiope Haile Gebrselassie, uno dei fondisti più forti della storia della disciplina. Il tempo massimo stimato per terminare la competizione è di 6 ore. Si può correre la maratona o la staffetta, sta a voi decidere.

Nel secondo caso si dovranno organizzare squadre di quattro elementi, anche miste. La lunghezza di ogni tappa della staffetta è tra gli 8 e i 12 chilometri.

È possibile iscriversi già da ora e fino alle ore 12.00 di mercoledì 29 marzo 2017. Invece non sarà possibile iscriversi la mattina della gara. Fino al 15 settembre la quota di iscrizione è di 49 euro mentre dal 16 settembre al 15 dicembre sarà di 59. Salirà a 69 euro dal 16 dicembre al 15 gennaio 2017 e arriverà a 79 euro per chi deciderà di correre dal 16 gennaio al 15 marzo.

L’evento ha lo scopo di sostenere il Charity Program, il progetto di solidarietà creato e sostenuto proprio da Milano Marathon. I corridori potranno correre per le quasi 350 associazioni No-Profit che aderiscono al progetto e aiutarle a raccogliere fondi per le loro attività. Dal 2010, anno di creazione del programma di solidarietà, sono stati raccolti 3 milioni di euro.

Sarà un’occasione per sentirsi migliori nel corpo e nello spirito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche