Minacce morte a sindaco Parma Pizzarotti. Lettere minatorie: Digos avvia le indagini COMMENTA  

Minacce morte a sindaco Parma Pizzarotti. Lettere minatorie: Digos avvia le indagini COMMENTA  

pizzarotti sindaco parma 5 stelle

Federico Pizzarotti, sindaco di Parma dal 21 maggio 2012, ha ricevuto nelle scorse ore delle lettere minatorie dal contenuto violento tale da mandare in allarme l’intero Comune emiliano. Mercoledì mattina le stesse lettere, forse si tratta anche di email, sono state fatte recapitare agli inquirenti e alla Digos che hanno aperto un’inchiesta e hanno monitorato il Palazzo per tutta la mattinata. A comunicare l’accaduto è stato il sindaco stesso che ha dichiarato di aver ricevuto minacce di morte.


Al momento, dall’indagine non è trapelato nulla, ma dai testi anonimi pervenuti è chiaro che a rischio è l’incolumità del primo cittadino pentastellato subentrato, 4 anni fa, al dimissionario Pietro Vignali.

Il sindaco però ha voluto subito rasserenare gli animi di tutti affermando di stare bene e di essere ancora vivo e vegeto. Poi prosegue spostandosi sul tema della politica che, a suo parere, è una sfida molto importante ed è soprattutto amore per la propria città e per il proprio Paese.

Ha così concluso: “Chi usa violenza verbale mascherata da critica, chi aggredisce con toni aspri l’avversario, chi comunica attraverso odio e non attraverso spirito costruttivo, fa solo il male della politica”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*