Napoli, traffico di droga: 21 ordinanze di custodia cautelare, sequestrata tonnellata di droga

Napoli

Napoli, traffico di droga: 21 ordinanze di custodia cautelare, sequestrata tonnellata di droga

droga

I carabinieri hanno eseguito 21 ordinanze di custodia cautelare per traffico internazionale di droga tra le province di Napoli, Benevento, Roma e la Spagna.

Sgominata un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di droga, che operava tra Napoli, Benevento, Roma e la Spagna. Il Nucleo operativo e radiomobile della compagnia dei carabinieri di Montesarchio (Benevento), con il supporto del Nucleo elicotteri e cinofili di Napoli, sta dando esecuzione in queste ore a ventuno ordinanze di custodia cautelare in carcere, nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) del capoluogo partenopeo. I provvedimenti sono stati emessi a carico di persone residenti nelle province campane di Benevento e Napoli, in quella di Roma e in Spagna. Tre accuse formulate nei confronti dei fermati, oltre al traffico di stupefacenti, anche detenzione illegale di armi e riciclaggio.

L’organizzazione aveva grandi disponibilità economiche

Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse all’indirizzo di persone residenti a Benevento, Montesarchio, Bonea, Vitulano, Solopaca, Telese terme, Limatola, Marano di Napoli, Giugliano in Campania, Pagani, Monterotondo (Roma), Ceuta e Madrid (Spagna). Secondo quanto è emerso nel corso delle indagini condotte dai carabinieri di Montesarchio sotto la direzione della Dda di Napoli, l’organizzazione aveva a disposizione ingenti capitali, che investiva nell’acquisto della droga.

Il traffico gestito dagli arrestati riguardava sia la cocaina, che droghe leggere, quali hashish e marijuana. Il compito degli inquirenti sarà adesso quello di scoprire se la disponibilità finanziaria derivasse dalla vendita degli stupefacenti, oppure provenisse da altre fonti. Per il momento, quello che sembra essere certo è che gli affari del gruppo fossero facilitati dai contatti che alcuni dei destinatari dei provvedimenti restrittivi avevano con personaggi di spicco della criminalità, non solo in Italia, ma anche in Spagna e in Marocco.

Sequestrata una tonnellata di droga

Proprio dal paese nordafricano proveniva la maggior parte degli stupefacenti che l’organizzazione acquistava per poi rivendere. Nel corso delle indagini sul traffico di droga, i militari dell’Arma hanno anche sequestrato circa una tonnellata tra cocaina, hashish e marijuana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche