Perde braccia e gambe per il morso di una zecca COMMENTA  

Perde braccia e gambe per il morso di una zecca COMMENTA  

Una brutta disavventura per Jo Rogers, una donna americana di 40 anni che ha rischiato di morire a causa del morso di una zecca. La televisione californiana KTLA ha riportato la sua storia. La donna si trovava in vacanza ai laghi. Tornata a casa, ha cominciato a stare male, lamentando mal di testa, nausea e dolori alla testa.


Ricoverata in ospedale, i medici le hanno somministrato alcuni test per individuare eventuali infezioni batteriche. I risultati dei test non hanno riportato niente di strano, ma le condizioni di Jo continuavano a peggiorare: i suoi arti cominciano addirittura a diventare cianotici. Solo in base a questo sintomo i medici hanno capito che la donna poteva essere stata colpita dalla “febbre delle montagne rocciose”, provocata dal morso di una zecca.


Purtroppo non sono riusciti a salvare gli arti della donna, le cui braccia e gambe sono state amputate. Solo così Jo è riuscita a sopravvivere: ora si trova in coma farmacologico, ma riuscirà a salvarsi grazie proprio all’amputazione degli arti ormai compromessi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*