Portorico: il cuore verde incontaminato della foresta di El Yunque

Viaggi

Portorico: il cuore verde incontaminato della foresta di El Yunque

portorico

L'isola di Portorico nel Mar dei Caraibi si merita l'appellativo di isola dell’incanto, grazie alla bellezza del suo mare ma anche della foresta incontaminata di El Yunque

Portorico si trova nella zona nord-est del Mar dei Caraibi, tra la Repubblica Dominicana e le Isole Vergini. Dal punto di vista geografico è la più piccola isola dell’arcipelago delle Grandi Antille. Essa comprende alcune altre isole minori. Si tratta di un territorio non incorporato degli Stati Uniti d’America. Ma in futuro potrebbe diventare il 51° stato degli Usa.

aerial-view-143338_960_720

La capitale di Portorico è San Juan, caratterizzata dalle sue fortificazioni spagnole e da Viejo San Juan, il suo centro storico in stile coloniale. Lo Stato è a grande vocazione turistica, anche se meno sfruttato rispetto ad altre destinazioni caraibiche. Il paese è affascinante sotto ogni punto di vista. Talmente bello da meritarsi l’appellativo di “isla del encanto”, l’isola dell’incanto.

Portorico: la foresta pluviale incontaminata

El Yunque National Forest è una fitta foresta pluviale che si estende nella regione nord-orientale dell’isola di Portorico. Nota soprattutto come El Yunque, essa è considerata a ragione una delle nuove meraviglie del mondo.

La foresta è un vero paradiso terrestre, ancora poco conosciuto, dove è possibile praticare un turismo meno consueto, a stretto contatto con la natura. I maggiori luoghi d’interesse turistico sono le lunghe e bianche spiagge caraibiche dei litorali, in particolare le isole di Culebra e Vieques. Esiste poi un servizio quotidiano di traghetti che partono da Fajardo, sulla costa orientale di Portorico, in direzione delle altre isole limitrofe.

Culebra

L’isola di Culebra è quella più orientale delle Grandi Antille. Ma a causa della sua vicinanza con le Isole Vergini viene chiamata anche Última Virgen, cioè l’ultima isola occidentale delle piccole Antille. La spiaggia più frequentata, nonché la più bella, è Flamenco Beach o Playa Flamenco. Essa è nota per la bellezza dei fondali marini e per la grande varietà della fauna. L’isola è inoltre famosa per la presenza dei “tanks” della seconda guerra mondiale, che si trovano abbandonati in riva al mare. Fino al 1970 i marines compivano a Culebra delle esercitazioni militari.

Per questo motivo sulle spiagge isolane rimangono ancora oggi carcasse arrugginite di carri armati e numerosi proiettili.

L’isola di Vieques si trova invece a 10 chilometri circa dalla costa orientale portoricana e 14 a sud di Culebra. Proprio in quella fascia di mare che separa il Mar dei Caraibi dall’Oceano Atlantico, chiamata appunto Stretto delle Vergini. Vieques è anche conosciuta come Isla Nena o Little Island, per le sue dimensioni molto piccole. Il clima tropicale, con le sue numerose precipitazioni, permette la crescita di una rigogliosa vegetazione spontanea. Soprattutto nella regione centrale dell’isola. La stagione secca va da novembre a marzo, mentre il rischio uragani è più elevato da giugno a novembre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche