Renault R.S. 2027: anticipazioni al Salone Shanghai

Motori

Renault R.S. 2027: anticipazioni al Salone Shanghai

Renault R.S. 2027 - anticipazioni al Salone Shanghai

Al Salone di Shanghai, Renault presenta un'anteprima di R.S. 2027, mostrando come sarà la Formula 1 tra 10 anni. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta

Al Salone di Shanghai, Renault presenta un’anteprima di R.S. 2027, mostrando come sarà la Formula 1 tra 10 anni. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta

Il Salone di Shanghai 2017 , che si terrà dal 21 al 28 di aprile, è ormai alle porte e Renault ha deciso di mostrare i muscoli presentando una piccola anteprima della R.S. 2027 Vision, una concept-car che anticipa di ben 10 anni su come potrebbe essere la prossima F1 secondo la casa della Losanga. Renault coglie l’occasione di festeggiare i 40 anni dal debutto in Formula 1 per introdurre e proporre il suo punto di vista di come potranno essere le auto di F1 tra un decennio in termini di tecnologia e design; in effetti il nome R.S. 2027 Vision fa capire dove si vuole andare a parare. A pensarci bene, si tratta di un arco temporale molto lungo, visto che su questi temi le cose si evolvono in maniera rapida.

Nonostante tutto, Renault propone una soluzione molto interessante che serve anche a sottolineare quale sarà l’apporto dei piloti legato alla vettura.

Come annunciato in precedenza, la R.S. 2027 sarà svelata a Shanghai, esattamente mercoledì 19 alla presenza del direttore generale Renault Sport, Cyril Abiteboul, affiancato da uno dei piloti che più e meglio si è legato al marchio francese, vale a dire Alain Prost, campione del mondo in F1 per ben 4 volte.

Qual è l‘obiettivo che si pone Renault? E’ quello di avere un ruolo importante nella massima competizione automobilistica sportiva sviluppando il concetto di competizione, dove finalmente il pilota torna ad avere un ruolo centrale. E’ un argomento che suscita grande interesse e curiosità, dato che l’avvento della tecnologia in Formula 1 ha dato sempre meno importanza al pilota. Il marchio francese, come riportato in un comunicato, non si è limitato a questo: “R.S. 2027 evidenzia, nello stesso tempo, i futuri ponti tecnologici tra la competizione e i veicoli di serie, di cui beneficeranno i nostri clienti”. Si tratta di un messaggio molto importante da parte di Renault: in buona sostanza le innovazioni introdotte nelle corse troveranno spazio nelle auto di uso quotidiano, dopo un adeguato sviluppo per rendere possibile l’adattamento.

In questo modo si andrà a rafforzare il legame tra il mondo delle corse e la produzione di serie.

I tecnici Renault evidenziano che la R.S. 2027 rappresenta in pratica il naturale proseguimento dello sviluppo tecnologico iniziato, nei mesi scorsi, col prototipo Renault Trezor, presentata al Salone di Parigi 2016, dove l’obiettivo principale era quello di annunciare alcune soluzioni di stile da introdurre sui modelli Renault in ottica di medio termine, con particolare attenzione ai consumi e all’inquinamento. Infatti Renault Trezor ha a bordo un’unità elettrica che deriva dalla Formula E, una trazione integrale e differenti modalità di guida, tra cui quella autonoma.

In conclusione Renault, con R.S 2027 Vision, vuole da una parte affermarsi a livello mondiale nel campo della Formula 1 cercando di imporre il proprio punto di vista con idee futuristiche e al tempo stesso vintage, dando di nuovo l’importanza che merita a colui che doma il veicolo, ossia il pilota.

E dall’altra pone l’attenzione sul rispetto per l’ambiente, portando avanti lo sviluppo della vettura elettrica, partendo dalle competizioni, per poi arrivare alla produzione su larga scala. Tra 10 dieci vedremo se Renault aveva ragione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche