Riscuotevano Ici e altre tasse per conto di 400 Comuni: intascati oltre 100 milioni, 5 arresti COMMENTA  

Riscuotevano Ici e altre tasse per conto di 400 Comuni: intascati oltre 100 milioni, 5 arresti COMMENTA  

Genova – Peggio degli evasori fiscali, le 5 persone della Tributi Italia Spa arrestate questa mattina dalla guardia di finanza. Tra questi figura Giuseppe Saggese, amministratore delegato della Tributi Italia spa.

Altre quattro persone risultano indagate. La società era incaricata di riscuotere tasse come Ici e Tarsu per conto di 400 comuni. I soldi, mai giunti nelle casse dei comuni venivano fatti sparire grazie a degli artifici contabili.

Il danno erariale è di oltre 100 milioni. Le accuse vanno dal peculato alla dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, fino all’omesso versamento di ritenute certificate e dell’Iva.

Gli arrestati, in pratica, incassavano i tributi, detraevano la loro percentuale e trattenevano il denaro sui conti della società senza versare nulla ai comuni. Il denaro, poi, veniva dirottato du conti riconducibili al Saggese.

L'articolo prosegue subito dopo

Il Tribunale di Roma, a seguito delle numerose denunce presentate dai Comuni, aveva decretato, causa insolvenza, il fallimento della Tributi Italia.

Leggi anche

Robofriend
Genova

I robot del Salone Orientamenti

Si è svolta la settimana scorsa il Salone Orientamenti, la più importante iniziativa a livello regionale riguardo le opportunità formative e lavorative sul territorio, organizzato dalla Regione in collaborazione l'Università di Genova, la Camera di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*