Salone di Ginevra 2017: date, orari, prezzi, auto COMMENTA  

Salone di Ginevra 2017: date, orari, prezzi, auto COMMENTA  

Salone
Salone

Fatevi trasportare dal fascino unico del salone di Ginevra: tutte le migliori auto del momento e le ultime novità per la migliore soluzione su 4 ruote.


Per gli amanti delle auto apre i battenti un evento assolutamente imperdibile: il salone di Ginevra, in Svizzera, mette in mostra il meglio della tecnologia e dello stile all’interno di vetture a 4 ruote. Diamo un’occhiata alle succulente novità progettate per il piacere dei veri e propri cultori delle automobili.


Una mostra da non perdere: informazioni utili

Il salone di Ginevra si mostra in tutta la sua meccanica bellezza a partire dal 9 marzo; sarà infatti possibile visitare fino al 19 marzo al Palexpo il Ginevra International Motor Show per poter scorgere per la prima volta moltissime novità in assoluta anteprima. Per potersi regalare un accesso all’ambita mostra sarà necessario pagare un biglietto dal costo di 12 franchi (circa 15 euro) per gli adulti, 9 invece per i più piccoli, dai 6 ai 16 anni, e per i più anziani. Potete benissimo acquistarli comodamente da casa con un click, collegandovi all’apposito sito salon-auto.ch. L’ottantasettesima edizione del salone è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 20:00, mentre sabato e domenica sarà accessibile a tutti dalle 9:00 alle 19:00.


Particolari inediti

Vi saranno nuove proposte pronte a stupirvi: dalla BMW X2 fino ad arrivare Audi Q8 Concept e al ritorno della Picasso in Citroen, non dimenticando auto di lusso come la nuovissima J50 targata Ferrari o la vettura di punta che mostrerà in anteprima la LamborghiniMa non solo auto a benzina o diesel: possiamo trovare infatti anche le nuove frontiere delle 4 ruote tra cui per esempio l’idrogeno oltre che l’elettrico.

L'articolo prosegue subito dopo

Un appuntamento a cui non di certo potete mancare se volete rimanere aggiornati su tutte le ultime uscite delle migliori case automobilistiche mondiali, con un occhio sempre aperto verso le soluzioni ecologiche e, perché no, economiche.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*