Taurina: come usarla per favorire la crescita dei capelli

Taurina: come usarla per favorire la crescita dei capelli

Salute

Taurina: come usarla per favorire la crescita dei capelli

Taurina per la crescita dei capelli

Esiste una sostanza capace di combattere l'invecchiamento, prevenire la caduta dei capelli e favorirne la crescita: si tratta della taurina.

Negli ultimi anni la taurina è diventata una componente sempre più diffusa negli integratori e nelle bevande energetiche. I prodotti di consumo a base di taurina si sono moltiplicati e sono diventati disponibili in farmacie e supermercati, ma gli scienziati la stanno ancora studiando per scoprire fino in fondo tutti i benefici offerti da questa incredibile sostanza. Tra le applicazioni più diffuse c’è il miglioramento delle prestazioni degli sportivi. La taurina, infatti, favorisce il trasporto dei nutrienti necessari alla salute delle cellule muscolari, aiuta a stabilizzare la temperatura corporea durante l’attività fisica e sembra ridurre la sensazione di affaticamento. Recentemente, tuttavia, gli scienziati hanno scoperto che la taurina può essere efficacemente usata anche per favorire la crescita dei capelli ed evitarne la caduta. In questo articolo scopriremo insieme come.

Che cos’è la taurina e dove si trova

La taurina è comunemente definita un amminoacido, ma in realtà la sua composizione chimica è leggermente diversa.

Le è stato dato questo nome perché nel 1827, quando fu isolata per la prima volta dagli scienziati, fu trovata in elevata concentrazione all’interno della bile di un toro. In realtà è presente in grande quantità anche nella bile umana e in molti alimenti di origine animale. La taurina, infatti, può essere assunta attraverso l’alimentazione. È presente soprattutto nelle uova, nel latte e nelle proteine animali, mentre è del tutto assente negli alimenti vegetali. Chi segue una dieta vegetariana o vegana può ricorrere a degli integratori, ma non è affatto necessario. La taurina può essere anche prodotta spontaneamente dal nostro organismo, a partire da due amminoacidi molto presenti nei legumi, ovvero la cisteina e la metionina. In questo caso, tuttavia, bisognerebbe assicurarsi di avere una sufficiente dose di vitamina B6, senza la quale questa reazione non può avvenire.

Il ruolo della taurina

Esistono molte cause diverse che provocano la caduta dei capelli. Tra le più comuni ci sono i cambiamenti ormonali, i sintomi di determinate malattie, gli effetti collaterali di alcuni farmaci e ovviamente l’invecchiamento.

La taurina è conosciuta per rallentare il processo di invecchiamento grazie alla sua azione che contrasta i radicali liberi. Inoltre, viene utilizzata in particolare per restituire forza e vitalità ai capelli. La taurina è un cosiddetto antifibrotico. La fibrosi è un processo legato all’invecchiamento che impedisce alla radice del capello di ancorarsi adeguatamente al follicolo, quel lembo di pelle che ospita il bulbo. Il mancato ancoraggio inibisce l’assorbimento dei nutrienti, provocando la morte del capello e la sua conseguente caduta. Quando il capello, invece, è bene ancorato, i nutrienti ricavati dalla dieta possono nutrire i follicoli dei capelli e stimolarne la crescita.

Favorire la crescita dei capelli con la taurina

Uno studio francese del 2006 ha confermato che quando il bulbo del follicolo pilifero assume la taurina, aumenta la sopravvivenza del capello in vitro. Questo accade perché la taurina previene uno specifico inibitore della crescita dei capelli chiamato TGP. Inoltre è stato riconosciuto un ruolo importante anche ai due amminoacidi responsabili della produzione di taurina nel nostro organismo, ovvero la metionina e la cisteina.

La prima è fondamentale per la crescita e la riparazione dei capelli danneggiati. La seconda, invece, è una componente chiave nella creazione dei legami della cheratina, la proteina fibrosa di cui sono composti i capelli.

Gli integratori a base di taurina

Avendo riconosciuto i benefici di questa sostanza, la grande azienda cosmetica “L’Oreal” ha recentemente brevettato un composto a base di taurina da assumere per via orale che favorisce la crescita dei capelli. Oltre alla taurina, questo integratore contiene anche acidi grassi essenziali e altri ingredienti che prevengono la caduta dei capelli. Solitamente negli integratori orali, infatti, la taurina viene messa in associazione con antiossidanti, calcio, magnesio e altre vitamine per amplificarne gli effetti positivi sulla salute. Tuttavia la taurina non deve necessariamente essere assunta in questo modo. Esistono infatti shampoo specifici per la cura dei capelli o creme per uso topico. In ogni caso è preferibile non superare mai la dose giornaliera consigliata.

I medici indicano come ideale una quantità compresa tra i due e gli otto grammi al giorno, meglio se distribuiti in tre assunzioni nell’arco della giornata.

Gli effetti collaterali della taurina

Gli effetti collaterali di un utilizzo cronico scorretto della taurina non sono ancora stati approfonditi dalla ricerca scientifica. Alcuni studi in attesa di conferma indicano che un eccesso di taurina negli adulti potrebbe provocare ipertensione, insufficienza renale e problemi gastrointestinali, come diarrea e ulcera peptica. Sembra inoltre che il consumo di alimenti ricchi di taurina contribuisca ad aggravare la psoriasi, contribuendo alla comparsa di prurito e alla diffusione delle lesioni. La maggior parte degli effetti collaterali, tuttavia, sono imputabili alle altre sostanze con cui la taurina è spesso associata, soprattutto nelle bevande energetiche ad alta dose di caffeina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche