Testimonianze di rimpianti che fanno pensare COMMENTA  

Testimonianze di rimpianti che fanno pensare COMMENTA  

11

Dopo molti anni passati a sentirsi insoddisfatto nel lavoro, Bronnie Ware ha cercato di trovare qualcosa che risuonasse maggiormente con la sua anima. Finì nel trovarlo nelle cure palliative, dove ha trascorso molti anni ad aiutare coloro che stavano per morire. Qualche tempo dopo, ha compilato una lista dei cinque rimpianti più comuni espressi dalle persone che ha curato.


La lista raccolta ha guadagnato una popolarità enorme, e voglio condividerla con voi qui oggi, perché è qualcosa che tutti noi dovremmo tenere a mente. Anche se può essere difficile da pensare, queste cose sono veramente importanti per la vostra felicità qui e ora!

1. Vorrei aver avuto il coraggio di vivere una vita fedele a me stesso, non la vita che gli altri potevano attendersi da me.


“Questo era il rimpianto più comune di tutti. Quando le persone si rendono conto che la loro vita è quasi finita e si guardano indietro, è facile vedere quanti sogni sono andati insoddisfatti. La maggior parte delle persone non hanno onorato neanche metà dei loro sogni e dovevano morire sapendo che era a causa di scelte che avevano fatto o non fatto. La salute porta ad una libertà che pochi si rendono conto, fino a quando non hanno più tempo. ”

2. Vorrei non aver lavorato così duramente.


“Questo è venuto da ogni paziente di sesso maschile che ho curato. Hanno perso la gioventù dei loro figli e la compagnia del proprio partner. Anche le donne hanno parlato di questo rimpianto, ma come la maggior parte provenivano da una vecchia generazione, molti dei pazienti di sesso femminile non erano stati capifamiglia. Tutti gli uomini che ho curato erano profondamente pentiti dell’aver speso così tanto tempo della loro vita sul tapis roulant di una vita di lavoro. ”

3. Vorrei aver avuto il coraggio di esprimere i miei sentimenti.

L'articolo prosegue subito dopo


“Molte persone hanno soppresso i loro sentimenti al fine di mantenere la pace con gli altri. Come risultato, hanno optato per un’esistenza mediocre e non sono mai diventati chi fossero veramente in grado di diventare.”

4. Magari fossi rimasto in contatto con i miei amici.

“Spesso non hanno veramente realizzato appieno i vantaggi dell’avere dei vecchi amici finché le loro settimane non stavano scivolando via e non è stato sempre possibile rintracciarli. Molti erano diventati così coinvolti nella loro vita che avevano lasciato che delle amicizie d’oro scivolassero via nel corso degli anni. Ci sono stati molti rimpianti profondi sul non aver dato alle amicizie il tempo e lo sforzo che si meritavano. A chiunque mancano i propri amici mentre stanno morendo. ”

5. Mi auguro di essere stato felice.

“Questo è sorprendentemente comune. Molti non si rendono conto fino alla fine che la felicità è una scelta. Erano rimasti bloccati in vecchi schemi e abitudini. Il cosiddetto ‘comfort’ di familiarità traboccava nelle loro emozioni, così come le loro vite fisiche. ”

Questi sono davvero dei consigli sinceri e belli, anche se è un po ‘difficile da pensare. Prendere esempio da queste persone, e non fate lo stesso errore!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*