Usa: panne computer, caos aeroporto Jfk. Lunghe code al check in prima di potersi imbarcare

News

Usa: panne computer, caos aeroporto Jfk. Lunghe code al check in prima di potersi imbarcare

Alcuni passeggeri attendono pazientemente di fare il check in al JFK di New York
Alcuni passeggeri attendono pazientemente di fare il check in al JFK di New York

Il JFK, l’aeroporto americano intitolato al Presidente John Fitzgerald Kennedy, è entrato nel caos durante la scorsa notte a causa di un’avaria dei computer che ha causato numerosi disagi ai passeggeri in procinto di imbarcarsi.

L’anomalia del server ha coinvolto il terminal 7 dell’aeroporto – scalo gestito dalla British Airways – costringendo così i malcapitati passeggeri a diverse ore di coda e attese prima di salire finalmente sul proprio volo.

Il portavoce dell’Autorità Aeroportuale di New York e New Jersey Neal Buccino ha dichiarato che il black out del server si è verificato alle 16.00 di ieri (ora italiana) ed ha costretto la British Airways e le altre compagnie aeree a ricorrere al check – in manuale.

Buccino ha proseguito dicendo che erano oltre mille i passeggeri in coda al terminal 7 per effettuare il check – in.

La situazione sarebbe poi migliorata intorno alla mezzanotte, riducendo l’infinita fiumana di gente a solo un’ottantina di individui.

Il server è tornato operativo anche se si attendono altri disagi in quanto funziona ancora in modo confuso e lento.

Per fortuna non si sono verificati incidenti tra i passeggeri in attesa, ma le Forze Aeroportuali hanno aumentato il numero di agenti per garantire la sicurezza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche