Vincenzo De Luca: avrei ucciso Rosy Bindi COMMENTA  

Vincenzo De Luca: avrei ucciso Rosy Bindi COMMENTA  

De Luca
De Luca si scaglia ancora contro Rosy Bindi.

Il governatore della Regione Campania De Luca inveisce contro la presidente dell’Antimafia. Il PD non gradisce e invoca le scuse.

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ci ricasca. Stavolta il discusso esponente del Partito Democratico ce l’ha con la dirigente della Commissione Antimafia Rosy Bindi, rea di averlo iscritto a suo tempo nel registro degli “impresentabili”. Anche in questo caso, le parole proferite sono molto dure.


De Luca è stato beccato in un video fuori onda della trasmissione di Canale 5 Matrix. Nell’occasione ha parlato di “atti di delinquenza politica” da parte della collega. “Quello che fece la Bindi sui candidati impresentabili – aggiunge il Governatore – è stata una cosa infame. Andrebbe uccisa”. Ha anche riferito quello come “un attacco al Governo Renzi” e ha accusato Rosy di aver perso tra l’1,5% e il 2% dei voti in seguito a quella iscrizione.


Nonostante la querela contro la Bindi sia stata archiviata da tempo, l’ex primo cittadino di Salerno provoca ancora polemiche. Stavolta anche il PD ha da ridire contro le sue esternazioni. Il vicesegretario Lorenzo Guerini ha espresso la sua solidarietà alla Bindi e definito le parole di De Luca “inaccettabili”. Gli ha fatto eco l’altra vicesegretaria nazionale del PD Debora Serracchiani, che ha auspicato scuse rapide da parte del Governatore. Condanna dura anche dal Presidente del partito Matteo Orfini, che lo invitato a “darsi una calmata”.

Dall’altra parte, Vincenzo De Luca non ci sta. Ha parlato di “ennesimo atto di delinquenza giornalistica” e confermato di non aver ricevuto alcuna domanda sulla presidente dell’Antimafia. Nel caso del filmato, il Governatore aveva visto un video di Vittorio Sgarbi mentre criticava la Bindi.


L’ex esponente dei Democratici di Sinistra non è nuovo ad uscite di questo genere. Già nello scorso mese di settembre, ha definito gli esponenti del M5S FicoDi MaioDi Battista come “tre mezze pippe”, auspicando la loro uccisione reciproca.

L'articolo prosegue subito dopo

Inoltre, il programma di Rai Tre Report avrebbe fatto “camorrismo giornalistico”, mentre il sindaco di Roma Virginia Raggi è stata considerata come “una bambolina imbambolata”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*