Vodafone rimborso: quando ci sono penali da pagare? COMMENTA  

Vodafone rimborso: quando ci sono penali da pagare? COMMENTA  

Iniziamo subito con il precisare che un cliente Vodafone ha diritto a recedere quando vuole da un contratto Fibra, ADSL o Telefono fisso, semplicemente inviando una raccomandata A/R alla Casella Postale 109 – 14100 Asti.


In alcuni casi, tuttavia, è previsto il pagamento di una penale, laddove si decida di procedere alla rescissione del contratto prima del tempo previsto dal vincolo contrattuale, , in ottemperanza a quanto stabilito in materia dalla Legge n. 40/2007.


In particolare, per quanto riguarda ADSL e Fibra, le offerte prevedono una durata minima dell’adesione al contratto pari a tre anni, per cui se il cliente chiede prima di tale periodo di tempo la disdetta, è allora dovuto al versamento soluzione delle rate residue del contributo di attivazione in un’unica soluzione.


Se, invece, decide di passare ad un altro gestore, deve pagare un costo di disattivazione pari a € 35,00. Mentre la penale sale a € 70,00 nel caso in cui questi chieda la cessazione della linea per l’ADSL e a € 60,00 per la Fibra.

L'articolo prosegue subito dopo


Nel caso dell’offerta Telefono Fisso il costo di disattivazione è pari a € 40,00, sia che si chieda di cessare la linea, sia anche che si chieda il passaggio ad un altro operatore.

Se si chiede la disattivazione di una sim o il passaggio ad altro gestore non ci sono, invece, penali, ma al contrario si può chiedere la restituzione del credito residuo.

E’ bene, inoltre, ricordare che quando si chiede la disdetta anticipata del contratto, Vodafone può richiedere anche una somma forfetaria quale copertura di eventuali sconti e/ promozioni speciali, di cui si è usufruito , oltre al contributo stesso per la disattivazione.

Nel caso in cui, al momento di sottoscrizione di un contratto si sia deciso di prendere anche un telefono cellulare o un tablet, avuti in comodato d’uso, la permanenza in Vodafone deve essere di minino due anni. Se si recede anticipatamente, si deve, pertanto, pagare una penale, che ha un valore direttamente correlato alla tipologia di apparecchio preso in dotazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*