×

Un uomo “ritrova” aereo scomparso su Google Earth

Peter McMahon, investigatore amatoriale di 64 anni, ha affermato di aver trovato l'aereo MH370, che dall'8 marzo 2014 è sparito

default featured image 3 1200x900 768x576

Se fosse vero sarebbe incredibile. Peter McMahon, 64enne investigatore amatoriale, ha affermato di aver trovato l’aereo della Malaysian Airline MH370. Ci sarebbe riuscito semplicemente osservando Google Earth. L’aereo è scomparso, assieme ai suoi 239 passeggeri, l’8 marzo del 2014.

Nell’impresa di ritrovarlo, ci sarebbe quindi riuscito Peter McMahon e non ricerche che sono giunte a costare anche 115 milioni di sterline. Ma il 64enne teme che la scoperta dell’aereo scomparso possa essere insabbiata, perché le autorità temerebbero l’apertura di un’altra inchiesta.

Aereo scomparso su Google Earth

Grande scoperta per il 64enne Peter McMahon. O, almeno, lui è convinto di questo. Il signore, ingegnere meccanico australiano e, a tempo perso, investigatore, ha dichiarato di aver ritrovato l’aereo scomparso MH370.

Peter McMahon sarebbe riuscito nell’impresa, dove invece altri hanno fallito, semplicemente osservando Google Earth e le immagini rese disponibili dalla Nasa. Secondo lui, l’aereo scomparso si troverebbe a 10 miglia a sud di Round Island, una piccola isola poco distante dalle Mauritius. Si tratta di un’area che non è stata inclusa nell’operazione di ricerca da parte degli esperti.
L’uomo afferma che le immagini mostrano la coda e le ali dell’aereo che galleggiano nell’oceano.

Peter McMahon ha dichiarato di aver inviato i suoi risultati all’Australian Transport and Safety Bureau. È stato confermato che potrebbe essere possibile che si tratti
dell’aereo scomparso.
McMahon ha però dichiarato sospettoso: “Quattro americani sono stati inviati in Australia per supervisionare i ritrovamenti dell’aereo MH370. Hanno fatto in modo che tutte le informazioni ricevute fossero nascoste al pubblico, anche al nostro governo, ma perché?”. L’uomo teme che le autorità competenti vogliano insabbiare una storia che fa acqua da tutte le parti per paura che si apra una nuova inchiesta.

aereo scomparso

Scoperte su Google Earth

Non è la prima volta che certe scoperte verrebbero fatte attraverso Google Earth. In giro si trovano immagini che vorrebbero ritrarre animali preistorici o fantastici come il Megalodon (squalo preistorico di circa 18 metri di lunghezza e dai denti seghettati di 17 centimetri) o il mostro di Loch Ness. Ma, fin’ora, queste testimonianze non hanno avuto conferme di ufficialità. Il caso dell’aereo scomparso della Malaysian Airlines sarebbe la prima scoperta in assoluta avvenuta con Google Earth. Tuttavia, suona molto strano il fatto che ci sia riuscito una persona ‘comune’ stando seduta di fronte al suo pc e semplicemente osservando delle immagini, e non tutte le forze che sono state dispiegate in campo. Nel 2017, Australia, Cina e Malesia hanno finanziato un’operazione di ricerca che è arrivata a costare ben 115 milioni di sterline. Ma è stato tutto inutile perché non si è giunti a nessuna conclusione utile. Il mistero, sembrava destinato a sopravvivere ancora a lungo. Invece, spendendo molto meno, Peter McMahon è riuscito nell’impresa di risolverlo. O, almeno, ne è convinto lui stesso.

Contents.media
Ultima ora