×

Agenas: terapie intensive Covid stabili ma sette Regioni oltre il 20%

Pur stabili a livello nazionale, le terapie intensive sono ancora sopra il 20% in sette regioni italiane: gli ultimi dati Agenas. 

agenas terapie intensive

Secondo i dati Agenas aggiornati a martedì 25 gennaio 2022, la percentuale di terapie intensive occupate a livello nazionale resta stabile al 175, ma in sette regioni supera il 20%.

Dati Agenas sulle terapie intensive

Si tratta in particolare di Provincia Autonoma di Trento (27%), Piemonte (24%), Friuli (22%), Toscana (22%), Lazio (21%), Marche (21%) e Val d’Aosta (21%).

In Lazio, Alto-Adige, Piemonte e Puglia il dato è in discesa, mentre è in aumento in Basilicata, Trentino, Toscana e Veneto. Stabile invece negli altri territori.

Quanto invece al tasso di occupazione dei reparti di degenza ordinaria, esso è pari al 30% in Italia ma è cresciuto in 12 Regioni con punte del 57% in Val d’Aosta.

Dati Agenas sulle terapie intensive regione per regione

Queste le percentuale di rianimazioni e aree mediche occupate in ogni regione:

  • Abruzzo: 20% TI, 32% (+1) area medica;
  • Basilicata: 8% (+2) TI, 25% area medica;
  • Calabria: 16% TI, 40% area medica;
  • Campania: 12% TI, 31% area medica;
  • Emilia Romagna: 17% TI, 29% (+1) area medica;
  • Friuli Venezia Giulia: 22% TI, 36% (+1) area medica;
  • Lazio: 21% (-1) TI, 32% (+1) area medica;
  • Liguria: 18% TI, 40% (-1) area medica;
  • Lombardia: 15% TI, 33% (+1) area medica;
  • Marche: 21% TI, 29% (+1) area medica;
  • Molise: 5% TI, 11% (+1) area medica;
  • Bolzano: 17% (-1) TI, 22% (+1) area medica;
  • Trento: 27% (+1) TI, 28% (+1) area medica;
  • Piemonte: 24% (-1) TI, 31% area medica;
  • Puglia: 13% (-1) TI, 25% (+1) area medica;
  • Sardegna: 15% TI, 18% area medica;
  • Sicilia: 19% TI, 38% area medica;
  • Toscana: 22% (+1) TI, 27% (+1) area medica;
  • Umbria: 9% TI, 29% area medica;
  • Valle d’Aosta: 21% TI, 57% (+4) area medica;
  • Veneto: 17% (+1) TI, 24% (-1) area medica.
Contents.media
Ultima ora