×

Amber Heard torna a parlare dopo il processo: “Non mi interessa cosa si pensa di me”

Amber Heard è intervenuta allo show TODAY, rilasciando la sua prima intervista ufficiale in TV dopo la conclusione del processo con Johnny Depp

Amber Heard

Il processo fra Amber Heard e Johnny Depp è arrivato alla sua conclusione, ma i due protagonisti non smettono di far parlare di loro. Amber ha rilasciato una prima intervista televisiva dopo la sua sconfitta in triubunale: ecco alcuni estratti delle sue parole.

La fine del processo e il commento di Amber Heard 

Come tutti ormai sappiamo, Amber Heard era stata recentemente citata in giudizio da Johnny Depp per diffamazione. Il noto attore, dopo diverse giornate in tribunale, è stato dichiarato vincitore della causa, con la donna che dovrà ora pagare ben 15 milioni di dollari in risarcimento. L’ex compagna di Depp ha rilasciato le prime dichiarazioni in TV a commento della decisione presa dalla giuria: Non biasimo i giurati.

Johnny è un personaggio amato e le persone sentono di conoscerlo. È un attore fantastico. Non mi interessa cosa si pensa di me o quali giudizi la gente vuole dare su ciò che è successo nella privacy della mia stessa casa, nel mio matrimonio, a porte chiuse.” Amber è sicura che, soprattutto sui social media, non ci sia stata parità di trattamento tra lei e l’ex compagno, da parte degli utenti che seguivano la vicenda come se fosse una vera e propria serie TV: “Presumo che gli utenti dei social media non sappiano queste cose e quindi non la prendo sul personale.

Ma qualcuno è sicuro che mi meriti tutto questo odio e anche se pensassero che sto mentendo, non potrebbero comunque guardarmi negli occhi e dirmi che sui social media ci sia stata una rappresentanza equa. Non potete dirmi che pensate che sia stato giusto.”

Le minacce ricevute su internet da Amber Heard

La Heard aveva infatti già spiegato il suo punto di vista sui numerosissimi attacchi che sta ricevendo dagli utenti social: Ogni giorno vengo molestata, umiliata, minacciata.

Anche fuori da questa corte. C’è gente che mi vuole uccidere e me lo dice tutti i giorni. Gente che vuole mettere la mia bambina nel microonde e me lo fa sapere.” Poi arriva il nuovo attacco a Depp: “Lui mi ha promesso, che se mai lo avessi lasciato mi avrebbe fatto pensare a lui ogni giorno della mia vita. La morte era la mia sola via d’uscita. E se fossi riuscita a scappare, questo mi avrebbe fatto. Mi ha promesso umiliazione globale. La molestia e l’umiliazione, la campagna contro di me che ha avuto risonanza in ogni social media… E ora di fronte alle telecamere. Ogni singolo giorno vivo quel trauma.”

Contents.media
Ultima ora