×

Autocertificazione, per il giudice non c’è obbligo di scrivere la verità

Secondo un giudice non esiste per il privato l'obbligo di dire la verità in merito all'autocertificazione quando si è sottoposti a un controllo.

autocertificazione sentenza 768x432

Arriva da un giudice di Milano una sentenza che ribalterebbe tutto quello che finora abbiamo sempre pensato in merito all’autocertificazione sugli spostamenti. Nel corso del processo nei confronti di un ragazzo di 24 anni, assolto dall’aver mentito durante un controllo anti Covid, la gup Alessandra Del Corvo ha infatti chiarito come non sia obbligatorio dichiarare la verità relativamente all’autocertificazione in quanto: “Non è previsto da alcuna norma di legge”.

Autocertificazione, non c’è obbligo di dire la verità

Come è possibile leggere nel testo della sentenza infatti, per il giudice: “È evidente come non sussista alcun obbligo giuridico, per il privato che si trovi sottoposto a controllo nelle circostanze indicate, di ‘dire la verità sui fatti oggetto dell’autodichiarazione sottoscritta, proprio perché non è rinvenibile nel sistema una norma giuridica”. Secondo il giudice infatti non solo non esistono norme specifiche che regolano l’obbligo di dichiarare il vero nelle autocertificazioni, ma un’eventuale sanzione penale sarebbe persino anticostituzionale nei confronti di chi: “Legittimamente di mentire per non incorrere in sanzioni penali o amministrative”.

Il 24enne era stato fermato lo scorso 14 marzo nei pressi della stazione di Milano Cadorna per un controllo da parte delle forze dell’ordine. Agli agenti il ragazzo aveva riferito di stare rientrando a casa dopo un turno di lavoro in negozio, ma a seguito di una verifica effettuata dagli stessi agenti qualche giorno dopo era emerso che in realtà il ragazzo non fosse di turno quel giorno.

Da qui si è configurata l’accusa di falso, dalla quale però il 24enne, difeso dall’avvocato Maria Erika Chiusolo, è stato completamente scagionato.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora