> > Ballando con le Stelle, Lucarelli: “Anno difficile, non sempre mi sono sent...

Ballando con le Stelle, Lucarelli: “Anno difficile, non sempre mi sono sentita tutelata”

ballando stelle lucarelli

Selvaggia Lucarelli ha rilasciato alcune dichiarazioni contro Ballando con le Stelle, sottolineando i problemi avuti con il format nel 2022.

La giurata di Ballando con le Stelle, Selvaggia Lucarelli, ha affermato di non essersi sempre sentita tutelata dal talent show di Milly Carlucci e di aver vissuto un 2022 particolarmente difficile.

Ballando con le Stelle, Lucarelli: “Anno difficile, non sempre mi sono sentita tutelata”

Selvaggia Lucarelli, tra i giurati di Ballando con le Stelle, ha deciso di commentare il suo 2022, affermando: “È stato un anno difficile, in cui si sono concentrati nel breve periodo tanti eventi sfortunati”. E, a proposito della sua partecipazione al format di Milly Carlucci, ha detto: “Non sempre mi sono sentita tutelata dal programma”.

La giurata, reduce dalla morte della madre Nadia Agen, 79 anni, ha rivelato a Davide Maggio: “Io non mi sottraggo al dolore, accetto le sconfitte, però il 2022 ha avuto un certo accanimento.

Non essere riusciti a proteggere mia madre dal Covid la vivo come una sconfitta. Non aver consegnato un lavoro in tempo anche. Non aver capito che malattia avesse il mio cane se non alla fine idem. Poi certo, la sfortuna ha fatto la sua parte”.

In particolare, a proposito delle polemiche che l’hanno travolta dopo aver deciso di partecipare a Ballando con le Stellenello stesso giorno in cui la madre era scomparsa, la Lucarelli ha invitato le persone a non confondere “la forza con la deBolezza”.

Lo sfogo contro i Ferragnez

Focalizzandosi sul tema della “condivisione del privato” e sulle modalità con le quali questa condivisione venga espressa, l’opinionista si è scagliata ancora una volta contro Chiara Ferragni e Fedez. Esprimendo il suo disappunto su “la vita dei figli spiattellata giorno per giorno, la loro intimità, perché il loro privato non è il nostro”, ha aggiunto: “Vedo bollettini medici alternati ad adv, puro egocentrismo mascherato da condivisione del dolore, drammi non ancora masticati che si trasformano in lezioni di vita da impartire ai follower.

C***o, prendetevi del tempo soprattutto se nascondete il vostro egocentrismo dietro la frasetta magica ‘ne parlo per aiutare gli altri’. Aiuta prima te stesso, elabora. Poi, forse, puoi aiutare qualcuno”.

Secondo la Lucarelli, la differenza che c’è tra lei e la Ferragni è “la stessa che c’è tra una noce di macadamia e un orologio a pendolo”.

Non solo Ballando con le Stelle. Lucarelli punta il dito contro Carolyn Smith

Soffermandosi su Ballando con le Stelle, la Lucarelli ha ammesso di essere ai ferri corti con Carolyn Smith. “A una gara di alfabeto base, Carolyn potrebbe fare il giudice come io lo faccio a una gara di balli e saltelli di dilettanti. A me fa sorridere che Carolyn Smith non abbia ancora capito dopo tre lustri che non è presidente di una gara di ballo, ma di uno show televisivo. Se vuole fare il giudice di ballo seduta accanto a veri giudici di ballo lasci pure Ballando e si dedichi alle competizioni internazionali. Lei fa tv, io faccio tv e di tv so più di lei, quindi impari a rispettarmi”.

Continuando a parlare della collega giurata, l’opinionista ha alzato ulteriormente la posta, e, facendo riferimento al caso di Enrico Montesano, ha asserito: “Sabato scorso (19 novembre ndr), è stata capace di prendere la parola per dire che nel mondo della danza, in caso di atteggiamento sbagliato, c’è sempre un avviso e solo dopo la squalifica. L’ha detto forse per preparare il terreno a un suo eventuale rientro, che forse però è stato bloccato dalla Rai come ho letto da qualche parte. Forse le sfugge la differenza tra un atteggiamento sbagliato nella danza e uno nella società civile, specie se ha a che fare con l’apologia del fascismo”.

Poi la citazione: “Mourinho dice: ‘se sai solo di calcio, non sai niente di calcio’. Ecco, forse è ora che Carolyn impari che ‘se sai solo di danza, non sai niente di danza’. Le farebbe bene studiare i libri di storia, oltre quelli di lingua italiana”.

Le polemiche

La Lucarelli, ancora, ha affermato di non essersi sentita tutelata da Ballando con le Stelle. “Partiamo da un presupposto: Ballando tutela Ballando prima di ogni cosa, e questo è pure comprensibile visto che ne va della sua sopravvivenza. Insomma, ho avuto confronti e anche discussioni. Per me non è mai l’episodio in sé il problema perché non penso che Milly o gli autori possano avere il controllo su tutto, le cose capitano. È talvolta il loro modo di (non) riparare che mi ferisce”, ha detto.

La giurata non chiede che un concorrente venga eliminato solo perché le ha mancato in qualche modo di rispetto ma ha osservato: “Però la volta dopo va in onda una clip registrata in cui Morgan dice che sono la nuvola nera del programma, mi chiedo se sia il modo giusto di trattarmi”.

Facendo riferimento alla discussione in diretta con Iva Zanicchi, invece, ha riconosciuto che le sta bene “che poi si decida tutti insieme che le scuse possano bastare”. Ma poi ha sottolineato che tutti hanno fatto finta di niente. “C’è qualcosa di storto in tutto questo. Io forse sono trattata più come un concorrente che come parte del cast fisso”, ha osservato riprendendo quanto detto da Salvo Sottile a La vita in diretta.

La giurata, infine, ha concluso con una nota positiva sul programma: “Ballando è un posto in cui posso dire quello che voglio, e questo controbilancia alcuni momenti di amarezza. La libertà in tv è merce rara”.