×

Biella, scopre il marito con l’amante e gli distrugge casa e Maserati: danni per 300mila euro

Una donna ha scoperto il marito insieme alla sua amante e ha deciso di distruggergli la casa e la Maserati. I danni sono di 300mila euro.

maserati 1 768x396

Una donna ha scoperto il marito insieme alla sua amante e ha deciso di distruggergli la casa e la Maserati. I danni sono di 300mila euro. La vendetta della donna è stata istintiva e anche molto pesante.

Biella, scopre il marito con l’amante e gli distrugge casa e Maserati: la vendetta

Una donna è tornata a casa dopo un viaggio di lavoro e ha scoperto il marito, di 60 anni, in compagnia dell’amante. Quest’ultima, appena ha visto arrivare la moglie dell’uomo, si è subito chiusa in bagno e poi è scappata dalla finestra. L’uomo, invece, è stato travolto dalla furia della moglie, che ha iniziato a colpire qualsiasi cosa, distruggendo mobili, soprammobili e quadri. Ma non era abbastanza. La rabbia è stata tale che la donna ha deciso di colpire qualcosa di molto caro all’uomo, ovvero la sua Maserati del valore di 200mila euro.

Biella, scopre il marito con l’amante e gli distrugge casa e Maserati: la denuncia

La donna ha vissuto una scena che solitamente vediamo dai film. Ha deciso di tornare prima da un viaggio di lavoro, si è recata a casa e ha scoperto il marito con l’amante. La sua rabbia è esplosa in modo distruttivo. Ha distrutto mobili, soprammobili, quadri, sfogandosi sulla loro abitazione. Poi si è recata in garage e ha sfogato la sua furia anche sulla Maserati dell’uomo.

In totale, i danni sono stati di 300mila euro. L’uomo ha deciso di denunciare la moglie.

Biella, scopre il marito con l’amante e gli distrugge casa e Maserati: i protagonisti

I giornali locali della città di Biella stanno raccogliendo qualche informazione in più sui protagonisti di questa storia. Lui, secondo quanto riportato, sarebbe un piccolo imprenditore di 60 anni, che vive in periferia. L’amante sarebbe, invece, una giovane donna di origine marocchina.

Per ora ci sono pochi dettagli, ma in città si continuerà a parlare della vicenda per diverso tempo.

Contents.media
Ultima ora