×

Bimbo risucchiato dal bocchettone della piscina di un parco acquatico, è grave

Bimbo risucchiato dal bocchettone della piscina di un parco acquatico, è grave in ospedale a Brindisi, i carabinieri stanno effettuando le verifiche

Brutto incidente in una piscina pugliese per un bimbo di 5 anni

Un bimbo di 5 anni è stato risucchiato dal bocchettone della piscina di un parco acquatico a Gallipoli, il piccolo è in prognosi riservata presso l’ospedale a Brindisi. Il bambino è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Perrino dopo quel bruttissimo incidente su cui le forze dell’ordine stanno cercando di fare chiarezza.

Ma cosa è accaduto? Pare che la piccola vittima sia stata letteralmente risucchiata da uno dei bocchettoni dell’acqua della piscina del parco acquatico in questione, secondo Repubblica lo “Splash” di Gallipoli. Nei momenti del dramma si è creata una notevole concitazione.

A Gallipoli bimbo risucchiato dal bocchettone della piscina: l’allarme della madre

Ad un certo punto, sempre secondo le prime informazioni raccolte dai media locali, la madre del bambino ed alcuni dei bagnanti presenti si sarebbero accorti di quanto stava accadendo ed hanno prestato i primissimi, forse fondamentali soccorsi.

Ovviamente il bimbo, scampato ad una tragedia che in altre circostanze e con dinamiche differenti ha avuto esiti estremi, era al parco acquatico assieme ai suoi genitori. 

Il bocchettone della piscina e il bimbo risucchiato: il “mistero” delle grate

E secondo una prima ricostruzione delle possibili dinamiche dell’accaduto le grate che mettono in sicurezza i bocchettoni ed evitano che in fase di flusso risucchino persone o cose erano regolarmente al loro posto.

A questo punto sarà importante verificare se per motivi fortuiti o se per responsabilità terze le stesse non si siano spostate accidentalmente. Ad ogni modo il bambino è stato risucchiato per i piedi, dato che secondo quanto riportato da molto organi di informazione il bocchettone si trova a circa 40 centimetri dal pelo dell’acqua. 

Bimbo risucchiato dal bocchettone della piscina: sull’accaduto indagano i carabinieri

All’arrivo dei soccorsi il piccolo era in condizioni serie ed è stato immediatamente portato all’ospedale di Gallipoli.

Purtroppo la gravità delle sue condizioni ha spinto i sanitari a decidere per un immediato trasferimento presso il più attrezzato nosocomio di Brindisi, dove è attualmente ricoverato in prognosi riservata. Sul fronte delle indagini i carabinieri della territoriale incaricati degli accertamenti hanno ispezionato la struttura dove è avvenuto il dramma, la piscina “baby”. Allo stato dell’arte non risultano provvedimenti legati a misure della magistratura competente se non quelli di cautela per “congelare” il luogo del dramma e permettere tutte le verifiche del caso.

Contents.media
Ultima ora