> > Boom di disdette da DAZN e Sky dopo il caos Juventus

Boom di disdette da DAZN e Sky dopo il caos Juventus

Boom di disdette da DAZN e Sky dopo il caos Juventus

I tifosi ricattano la Lega disdicendo gli abbonamenti, il sistema rischia il default?

“Il calcio è della gente”, strano che il tormentone di uno dei detrattori della Juventus più accaniti degli ultimi anni stia di fatto venendo usata proprio dai tifosi bianconeri, che forse la stanno intendendo un po’ troppo alla lettera.

Dopo la condanna della propria squadra a 15 punti di penalizzazione (con un processo ancora da svolgersi), moltissimi tifosi juventini hanno gridato allo scandalo, decidendo di minacciare la Federcalcio disdicendo i propri abbonamenti di Sky e Dazn. In poche ore, migliaia di abbonameti alla PayTv sono stati annullati nel tentativo di ricattare di fatto la Lega Serie A. Il calcio è della gente, ma essa non può cambiare sentenze e regole.

Boom di disdette bianconere da DAZN e Sky, i motivi

La protesta è partita dai social, e anche molti personaggi pubblici con una storia bianconera, primo fra tutti Claudio Marchisio, si sono uniti alla crociata per contestare il sistema calcio. L’idea dei tifosi bianconeri sarebbe proprio quella di ricattare il sistema che secondo loro li sta penalizzando (ma che per i tribunali la loro società ha sistematicamente imbrogliato), disdicendo in massa gli abbonamenti alle PayTv Sky, DAZN e Mediaset.

In un solo giorno le tre emittenti hanno perso migliaia di abbonamenti in poche ore. Potenzialmente l’iniziativa ha del clamoroso: su 10 milioni di abbonati alle piattaforme, circa metà sono juventini, il rischio è quello di un vero e proprio default del sistema.

Da anni si diceva che il calcio dovesse tornare ai tifosi, ma forse nessuno si sarebbe mai aspettato un’evoluzione del genere.

Il braccio di ferro tra tifosi e Lega è appena iniziato, sperando che con la sentenza del 22 febbraio, che coinvolgerà le altre squadre coinvolte nello scandalo plusvalenze, quantomeno i condannati smettano di gridare al: “Anche loro lo hanno fatto!” tanto tipico del nostro Paese.