×

Calabria: sequestrato carico di pesce ittico non tracciato, sanzione di 1500 euro

Condividi su Facebook

Siamo a Gioia Tauro e la quantità di pesce senza documentazione è di un quintale e mezzo. Il carico è stato sequestrato sulla Salerno-Reggio Calabria.

Un quintale e mezzo di prodotto ittico stava viaggiando lungo l’autostrada Salerno-Reggio Calabria in assenza della relativa documentazione necessaria per consentire la tracciabilità del prodotto. A provvedere al sequestro del carico è stata la Guardia costiera di Gioia Tauro insieme al personale della Polstrada.

Il pescato in questione è della specie “Gymnammodytes cicerelus”, ma viene comunemente chiamato “cicerello“. E’ un pesce simile al novellame ma la cui pesca non è vietata. Era stato sistemato all’interno di 31 cassette collocate a bordo di un automezzo fermo in una piazzola di sosta. Successivamente alla verifica della documentazione esibita dal conducente, un uomo di nazionalità cingalese ma residente in provincia di Messina, i militari hanno richiesto la documentazione del carico, in base alla normativa di settore.

Ma non l’hanno ricevuta, in quanto assente. Le Forze dell’Ordine hanno, perciò, immediatamente provveduto al sequestro del prodotto ed è stata inflitta al proprietario una sanzione di ben 1.500 euro.

Cicerello: habitat e pesca

Il pesce denominato cicerello si trova principalmente nel mar Mediterraneo occidentale e nel mar Nero. Nei mari italiani, in particolar modo, può essere molto comune su alcune spiagge e totalmente assente in altre, sebbene a poche centinaia di metri di distanza tra loro.

Inoltre, è un pesce noto per il suo sparire improvvisamente da località in cui normalmente abbonda per poi ricomparire nuovamente soltanto qualche anno dopo. In genere, popola fondali costieri di sabbie grossolane.

È un pesce dall’apparenza molto singolare e facilmente riconoscibile. Ha un corpo molto allungato, privo di squame e poco compresso. Possiede una mandibola sporgente, la pinna dorsale lunga e quella anale di circa la metà, mentre quelle ventrali sono assenti.

La sua livrea, inoltre, è bruna sul dorso, argentea sui fianchi e bianca sul ventre. Il cicerello non supera i 15 cm di lunghezza. Inoltre, vive infossato nella sabbia nelle ore diurne ed esce per nutrirsi durante la notte. Le sue carni sono molto apprezzate per le fritture, soprattutto in Meridione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.