×

Che cos’è la “Tinea cruris”?

default featured image 3 1200x900 768x576

La Tinea cruris, comunemente nota come prurito dell’atleta, è una infezione fungina che colpisce la pelle di un uomo in zone calde e umide del corpo, come ad esempio l’interno delle cosce, glutei e genitali. L’infezione provoca un prurito, rossore e spesso a forma di anello.

Il prurito dell’atleta è spesso causata dallo stesso tipo di fungo trovato nel piede d’atleta e la tigna del cuoio capelluto. A volte, infatti, il fungo che infetta la zona inguinale può derivare dall’infezione del piede d’atleta.

3289 3315 1
Istruzioni:
Verificare la presenza di sintomi del prurito d’atleta

1.

Se si ha prurito senza alcun miglioramento, guardare se si ha un’eruzione cutanea rossa intorno all’inguine a forma di anello. L’area interessata inizia con prurito e arrossamento dalle dimensioni di circa 1/2″ di diametro. Se peggiora, l’area potrebbe diventare più grande e le altre piaghe possono svilupparsi senza alcun motivo particolare.

2. Hai avuto desquamazione della pelle nella zona inguinale? L’eruzione cutanea appare come placche sollevate con bordi rossi e taglienti, e forse piccoli brufoli o pustole con centri che hanno squame secche, rossastre e piccole? Tutti questi sono sintomi di prurito d’atleta.

3. Vedete delle ferite nella pelle dove ci sono delle screpolature? Oppure vedete un’irritazione marrone, invece di una che è rossa senza vesciche? Questi possono essere altri tipi di eruzioni diverse. Se non siete sicuri, rivolgetevi ad un medico

Note:

Prova una crema o spray antimicotico. Questi trattamenti senza prescrizione di solito funzionano molto efficacemente e

velocemente per curare il problema.

Mettere il balsamo sul prurito per una settimana. Se l’area peggiora, anche con la medicina, rivolgersi ad un medico.

Assicurati di lavare e asciugare accuratamente la zona infetta almeno una volta al giorno. Usa farmaci come prescritto in

etichetta, e cambiare la biancheria intima quotidiana.

Mantenere la zona inguinale a secco, indossare abiti larghi e continuare a utilizzare una polvere antimicotica o crema, in modo

che il problema non ritorni.

farsi viistare da un medico se l’area diventa dolorosa o non migliora dopo aver utilizzato unguenti antimicotici. Non

usare asciugamani di chiunque altro.

Contents.media
Ultima ora