> > Chi è l'italiano che ha fatto invasione di campo con una bandiera arcobaleno...

Chi è l'italiano che ha fatto invasione di campo con una bandiera arcobaleno ai Mondiali in Qatar

Invasione Mondiali Qatar

Si chiama Mario Ferri e non è nuovo a gesti di questo tipo. La maglietta di Superman è il suo marchio di fabbrica.

È italiano l’invasore di campo che ha costretto l’arbitro di Portogallo-Uruguay a interrompere momentaneamente la partita.

Si chiama Mario Ferri, è conosciuto come il falco e non è nuovo a gesti di questo tipo.

L’uomo ha deciso di prendersi un momento di gloria anche durante i Mondiali in Qatar ed è entrato in campo con una maglia di Superman, suo marchio di fabbrica, e una bandiera arcobaleno, simbolo del movimento LGBTQIA+.

Invasione di campo ai Mondiali in Qatar per le donne iraniane, l’Ucraina e il movimento LGBTQIA+

Mario Ferri ha voluto condensare nel suo gesto tre messaggi di protesta: sulla schiena, ha chiesto rispetto per le donne iraniane; sul petto, sotto il simbolo di Superman, ha riportato un messaggio per salvare l’Ucraina; con la bandiera, ha mostrato il suo sostegno alla comunità LGBTQIA+. Dopo diversi tentativi, gli addetti ai lavori sono riusciti a fermare Ferri, che ha comunque raggiunto il suo obiettivo.

Le numerose invasioni di campo di Mario Ferri

Mario Ferri è nato a Pescara nel 1987 ed è noto non solo in Italia, ma anche all’estero, per le sue numerose invasioni di campo: Inter-Mazembe, valida per la finale del Mondiale per club, Sampdoria-Napoli nel 2010, Belgio-Stati Uniti ai Mondiali del 2014 e, soprattutto, Napoli-Juventus nel 2017, quando lanciò una sciarpa verso Gonzalo Higuain, considerato dai tifosi partenopei un traditore.

Leggi anche: Gianluca Ferrero: chi è il nuovo presidente della Juventus

Leggi anche: Morto Fernando Gomes, ex calciatore portoghese: aveva 66 anni