×

Come coltivare semi di chia

E' possibile coltivare i semi di chia in un clima come il nostro? La risposta è sì. Ecco come.

Coltivare i semi di chia

Tra i superfood tanto in voga in questo periodo, ci sono anche i famosissimi semi di chia. Ma cosa sono esattamente? I semi di chia si producono da una pianta floreale chiamata Salvia hispanica, ricca di proprietà nutrizionali. La pianta deriva dalla famiglia delle Labiatae, ed è nativa del Guatemala e del Messico centrale e meridionale.

Infatti, i semi di chia erano parte dell’alimentazione di base delle antiche popolazioni precolombiane. È un alimento ricchissimo di calcio, omega 3, vitamina C e ferro, e ha percentuali buone anche di altri minerali, quali zinco e magnesio. Trovare i semi al supermercato o in erboristeria non è difficile, ormai. Ma si potranno coltivare anche qui in Italia, con il nostro clima? Scopriamo come coltivare i semi di chia.

Coltivare i semi di chia

Ci si domanda spesso se nel nostro Paese sia possibile coltivare i semi di chia. La risposta, inaspettatamente, è positiva. I semi di chia, infatti, sono stati esportati con grande successo in Spagna e il clima e le precipitazioni spagnole sono ben simili a quelle che possiamo trovare in Italia, soprattutto in alcune zone. Le sementi dei semi di chia si possono acquistare in un qualsiasi negozio di giardinaggio ben fornito.

Se doveste incontrare dei disagi, potete, in alternativa, trovarli online. Una bustina di sementi per i semi di chia costa tra gli 1.50 euro e i 3 euro, in base a quella che sarà, poi, la capienza della singola bustina. Vediamo quali sono le condizioni climatiche fondamentali perché crescano piante forti.

Condizioni necessarie

Per coltivare i semi di chia correttamente, dovrete accertarvi che le condizioni ambientali siano favorevoli. Per seminare i semi di chia è necessario avere un terreno alcalino e argilloso.

Questo tipo di terreno, infatti, è il migliore per permettere alla pianta di ambientarsi e di trovare la giusta dose di nutrizione dalla terra. Il periodo migliore per procedere alla semina, invece, è marzo. La pianta deve essere curata con attenzione costante e paziente. Va innaffiata con costanza, ogni due o tre giorni circa, bagnando solo le radici e la parte del fusto che incontra il terreno. State ben attenti a evitare che si verifichi un ristagno di acqua. Potrebbe avere conseguenze molto spiacevoli legata alla nascita di muffe o altre marcescenze che potrebbero toccare la pianta. State attenti, inoltre, che la temperatura non scenda sotto ai 15°. Per poter coltivare al meglio la pianta di semi di chia conviene farsi consigliare da un esperto giardiniere di fiducia.

La fioritura della pianta

La fioritura della pianta dei semi di chia avviene solitamente in piena estate. È in questo periodo che potrete procedere alla raccolta dei semi. Non è difficile: vi basterà cercarli tra i fiori. Hanno colore scuro e sono molto piccoli. Una volta raccolti, si conservano anche per un lungo periodo in luogo asciutto e fresco.

Su amazon sono disponibili i semi di chia, acquistabili in modo sicuro e rapido. Di seguito i migliori prodotti

Contents.media
Ultima ora