Come partecipare al ballo delle debuttanti | Notizie.it
Come partecipare al ballo delle debuttanti
Lifestyle

Come partecipare al ballo delle debuttanti

Il ballo delle debuttanti è un evento di presentazione delle ragazze, di età compresa tra i 16 e i 19 anni, nell'alta società.

I balli delle debuttanti sono grandi occasioni mondane per le donne dai 16 ai 18 anni. Accompagnate dai loro militari in alta uniforme, coroneranno il loro sogno. Radicata in una profonda storia di appartenenza ad una classe sociale alta, un ballo delle debuttanti è una presentazione ufficiale di una giovane ragazza nella società. Il ballo delle debuttanti è una cerimonia speciale e molto emozionante per chi vi partecipa.

Origini del ballo delle debuttanti

Il ballo delle debuttanti ha origine europee e affonda le sue radici storiche nelle corti nobiliari. Ancora oggi si svolge in molti paesi, tra cui l’Italia. Qui i balli più importanti vengono organizzati delle scuole militari di Napoli, Modena e Milano. Nella corte inglese di San Giacomo, la corte reale del Regno Unito, i genitori di giovani e benestanti ragazze cercavano in ogni modo di dare le loro figlie in spose a uomini della medesima posizione sociale. La prima parte prevedeva la presentazione di queste donne alla Regina.

L’inchino delle ragazze alla Regina è ora indicato come l’arco di San Giacomo. Oggi è il momento clou del ballo delle debuttanti. La Regina Elisabetta II ha abolito la presentazione formale delle debuttanti alla corte inglese nel 1958.

Organizzazione

Il ballo delle debuttanti viene organizzato con alcuni mesi di anticipo rispetto alla data stabilita. In questi mesi le debuttanti ed i loro cavalieri sono tenuti a prendere lezioni di ballo, di bon ton, di portamento e, le ragazze, di trucco base. Le location solitamente scelte per questo grande evento vengono selezionate tra le più belle, imponenti e prestigiose. Nel nostro paese di solito vengono scelte la Reggia di Caserta, il Palazzo Reale, il Palazzo Belvedere, la Reggia di Venaria etc.

Come partecipare al ballo delle debuttanti

In Italia il più famoso e antico ballo delle debuttanti è quello organizzato dalla Scuola Militare Nunziatella con sede nella meravigliosa Napoli. Nello specifico, tale ballo nasce nel 1787 per festeggiare la fine degli studi degli allievi della scuola. Successivamente sono nate altre manifestazioni simili organizzate anche a Roma. Qui, in primavera, si svolge il Gran Ballo Viennese in collaborazione con la Guardia di Finanza. A Stresa, in Piemonte, tra il marzo e l’aprile di ogni anno si svolge un ballo in collaborazione con i Cadetti della Scuola Militare Teulié di Milano.

I requisiti richiesti per partecipare al ballo delle debuttanti sono differenti a seconda del comitato organizzatore. La tradizione vuole che le ragazze che vi prendono parte abbiano un’età compresa tra i 17 e i 19 anni. In alcuni casi vengono accettate anche ragazze fino ai 25 anni. Di solito occorre, entro i termini fissati da ciascun comitato organizzativo, inviare due foto, un primo piano e una foto a figura intera. Bisogna inoltre versare una quota di partecipazione. La cifra è di solito comprensiva di abito, accessori, partecipazione alla cena di gala, lezioni (almeno 6) di ballo, di portamento, di galateo e bon ton. A queste si aggiungono lezioni base di trucco e acconciatura, araldica e dizione. Nella quota di adesione possono essere compresi vitto e alloggio, totalmente gratuiti o a prezzi molto agevolati, ed eventuali escursioni durante la settimana di preparazione al ballo. Alla fine del ballo verranno consegnati video e foto dell’evento e un attestato a ricordo della partecipazione all’evento.

Come vestirsi per il ballo delle debuttanti

Per un evento di tale portata l’etichetta prevede di indossare abiti di gran gala. Le giovani debuttanti indosseranno bianchi e ampi vestiti elegantissimi. Ideati e cuciti su misura da famosi stilisti sono impreziositi da gioielli ed accessori preziosi e ricercati. Generalmente abiti e accessori vengono forniti dagli stessi organizzatori del ballo, previo pagamento della quota di partecipazione. Gli accompagnatori indosseranno l’alta uniforme o un frac nero, molto elegante e adatto alla cerimonia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche