×

Covid, imprenditore: “Green pass rischia di bloccare l’azienda, non si può pagare per lavorare”

L'imprenditore Roberto Cotterchio, della Cograf, ha spiegato che l'obbligo di Green pass rischia di bloccare seriamente le aziende.

Green pass

L’imprenditore Roberto Cotterchio, della Cograf, ha spiegato che l’obbligo di Green pass rischia di bloccare seriamente le aziende.

Covid, imprenditore: “Non sono tenuto a trasformarmi in poliziotto”

Roberto Cotterchio è un imprenditore e guida la Cograf srl di Torino, azienda fondata dal padre nel 1982, che produce etichette autoadesive per l’alimentare e la logistica. L’uomo è anche vicepresidente di Api Torino, associazione delle pmi. In un’intervista per La Repubblica ha lanciato l’allarme sul Green pass obbligatorio a partire dal 15 ottobre. “Ho 35 dipendenti e per la privacy non so quanti avranno il Green pass.

So però che una decina di loro non hanno fatto né faranno il vaccino. Una posizione che rispetto e che ha suscitato una scontro ideologico in azienda. Ma come imprenditore non sono tenuto a valutare le scelte private né a trasformarmi in poliziotto per segnalare al prefetto chi è senza permesso” ha dichiarato l’imprenditore. 

Covid, imprenditore:  l’allarme sul Green pass

Roberto Cotterchio ha lanciato l’allarme su quello che potrebbe accadere con l’obbligo di Green pass per tutti i lavoratori, che entrerà in vigore dal 15 ottobre.

L’uomo dovrà trovare tre delegati che controllino la certificazione verde. “Chi non ce l’ha sarà assente ingiustificato, rimandato a casa senza stipendio. Ma mi chiedo se il problema della sicurezza sul lavoro si risolva non facendo lavorare le persone o forzandole a spendere 200 euro al mese di tamponi” ha dichiarato, sollevando un dubbio che sta facendo molto discutere nelle ultime settimane. 

Covid, imprenditore: “Non si può pagare per lavorare”

L’imprenditore potrebbe pagare i tamponi ai suoi dipendenti non vaccinati, ma sarebbe in seria difficoltà. “Ma così rischio di non soddisfare gli ordini e ho macchine che costano 200-300 euro all’ora: che faccio, le fermo? Abbiamo lavorato senza mai chiudere e senza un contagio. E ora che c’è la ripresa ci blocchiamo?” ha dichiarato. “Lo Stato deve mettere tutti sullo stesso piano: chi si vaccina e chi no. Non si può pagare per lavorare” ha dichiarato, lanciando un appello direttamente a Mario Draghi

Contents.media
Ultima ora