×

Covid, la Francia è entrata nella quarta ondata della pandemia. Al via il pass sanitario

I contagi da Covid-19 hanno ripreso a correre in Francia. E il paese è entrato ufficialmente nella quarta ondata pandemica

Francia, contagi Covid

In seguito al superamento, per la prima volta da settimane, della soglia dei 10mila nuovi contagi di Covid nella giornata di venerdì, la Francia è ufficialmente entrata nella quarta ondata della pandemia.

Covid e variante Delta Francia: è quarta ondata

Nonostante questo il governo Macron ha deciso di ritoccare alcune delle misure previste nel pass sanitario e considerate impopolari.

Presentando il progetto di legge con una serie di allentamenti in consiglio dei ministri, mantenendo però l’applicazione del pass sanitario a partire dal 21 luglio per teatri e cinema e da agosto anche per bar e ristoranti. Per evitare sanzioni i gestori dei locali saranno tenuti a far rispettare il controllo del pass sanitario: la multa inizialmente raggiungeva la somma di 45mila euro oltre al rischio di un anno di carcere ma le nuove misure prevedono che la sanzione sia progressiva e fino a 1500 euro per una persona fisica o fino a 9000 euro (più un anno di carcere) in caso di recidiva.

In ogni caso, come sottolineato dal portavoce del governo Gabriel Attal, il primo periodo verrà considerato di rodaggio e non saranno previste sazioni; anche se tale periodo non è da considerarsi un rinvio dell’obbligo. Nella giornata di lunedì 19 luglio, c’è stato un picco di contagi da Covid-19 in Francia. Intanto, lo stesso paese continua comunque ad andare verso una diminuzione delle restrizioni e verso l’utilizzo del pass sanitario.

Leggi anche: Francia, vaccinatrice no vax falsifica e vende green pass a 500 euro: arrestata

Covid e variante Delta Francia: i nuovi numeri

Nella giornata appena trascorsa in Francia vi sono state ben 18mila nuove persone infette da Covid. Un numero estremamente alto se si pensa che solo 7 giorni fa i dati giornalieri non arrivavano nemmeno a segnare 7mila nuovi contagi ogni 24 ore. Per avere cifre così elevate, per quanto riguarda i casi giornalieri, bisogna tornare indietro a metà maggio del 2021.

Covid e variante Delta Francia: le parole di Olivier Véran

Olivier Véran, il ministro della Salute francese ha commentato i più recenti dati epidemiologici. Secondo ciò che lui stesso ha dichiarato, si tratterebbe di un incremento “mai visto“. Durante il suo discorso presso l’Assemblea Nazionale ha detto che i nuovi numeri sembrerebbero mostrare “un aumento della circolazione del virus pari al 150% in una settimana”. Ha poi aggiunto: “Non abbiamo mai visto una crescita del genere, né con il Covid (il ceppo storico del virus) né con la variante inglese, né con quella sudafricana né brasiliana”.

Leggi anche: Francia, no vax protestano e scendono in piazza: danneggiati alcuni centri vaccinali

Véran ha inoltre affermato che la variante Delta è uno dei fattori che ha portato ad un così rapido innalzamento dei casi. All’interno del suo intervento, il ministro ha anche colto l’occasione per rimarcare l’importanza dei vaccini. “la vaccinazione è una chance, un diritto, ma può diventare un dovere“, ha detto. Dopodichè, ha ribadito come si debba tutti essere uniti su questo fronte e collaborare per arrivare all’immunità di gregge.

Leggi anche: Maurizio Di Marzio arrestato in Francia: preso a Parigi l’ultimo ex brigatista latitante

Contents.media
Ultima ora