×

Covid, Melandri replica dopo le polemiche: “Mi trovo dentro un uragano per una frase ironica”

"Non ho contratto volontariamente il covid", queste le parole di Marco Melandri dopo la polemica nata a seguito di alcune sue frasi.

Covid replica Melandri

“Ho preso il virus perché ho cercato di prenderlo, e, al contrario di molti vaccinati, per contagiarmi ho fatto una fatica tremenda. Ho fatto apposta per potere essere in regola almeno per qualche mese e non è stato nemmeno facile”, queste le parole del noto pilota Marco Melandri contenute in un’intervista rilasciata a mowmag.com che in queste ultime ore hanno scatenato moltissime polemiche.

Ora a seguito di queste dichiarazioni, è arrivata la replica del pilota che, attraverso un breve filmato pubblicato su Instagram, ha spiegato che si trattava di una battura ironica. La clip è stata abbinata ad un post. “Per una battuta ironica è uscita una tempesta..”, ha affermato.

Covid replica Melandri, il post di replica sui social

Il pilota ha affidato dunque ai social una serie di parole nella quale si è detto dispiaciuto per essere stato male interpretato.

“Per una battuta ironica è uscita una tempesta.. Mi spiace ma non lo ho contratto volontariamente e non sono stato a contatto con un positivo.. Scherzando dissi “ se saró positivo sarà per necessità cosi avro il Green Pass”, ha scritto.

Covid replica Melandri, “Mi spiace per chi ha subito perdite per il virus”

Questo concetto è stato anche ribadito in una storia pubblicata su Instagram dove ha affermato: “Era stato detto ironicamente perché ormai mi ero contagiato da asintomatico.

Mi spiace per chi ha subito perdite per il virus. Sono per la libertà. Non sono un no vax”.

Covid replica Melandri, l’intervento nella manifestazione di Milano

Il pilota è stato una delle persone ad intervenire nella manifestazione che è stata organizzata a Milano in piazza XXV aprile. In questa occasione ha dichiarato: “Il diritto allo sport verrà negato ai ragazzini. Vengo dalle case popolari, mi sono svegliato da bimbo sognando di diventare un pilota di moto, ho avuto la possibilità di provare a farlo e ho inseguito il mio sogno tutti i giorni.

Lo sport mi ha insegnato a stare con persone diverse, ho sempre tenuto duro. Sono valori che uso per cercare di essere un padre migliore. Voglio guardare mia figlia negli occhi e dirle che ho lottato in tutti i modi per darle un futuro. La libertà è un diritto e dobbiamo riprendercelo, non ho più nulla da perdere”.

Contents.media
Ultima ora