×

Covid, Oms: “Variante Omicron potrebbe essere più trasmissibile ma servono più dati”

Il capo per le emergenze dell’Oms, Maria Van Kerkhove, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla variante Omicron del coronavirus.

omicron

Il capo per le emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Maria Van Kerkhove, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla variante Omicron del coronavirus.

Covid, Oms: “Variante Omicron potrebbe essere più trasmissibile ma servono più dati”

Nella giornata di mercoledì 1° dicembre, il capo per le emergenze dell’Oms, Maria Van Kerkhove, ha espresso alcune considerazioni sula nuova mutazione del SARS-CoV-2, individuata in Sudafrica.

Le dichiarazioni di Maria Van Kerkhove sono state rilasciate nel corso di una conferenza stampa indetta dall’Agenzia dell’Onu volta a esaminare l’andamento della pandemia.

In questo contesto, quindi, il capo per le emergenze dell’Oms ha spiegato: “Non abbiamo tutte le informazioni sulla trasmissibilità della variante Omicron del Covid anche se c’è qualche elemento che suggerisce che sia più trasmissibile”.

Maria Van Kerkhove, poi, ha aggiunto che nei “prossimi giorni, non settimane” l’Oms dovrebbe riuscire a ottenere maggiori informazioni circa la nuova mutazione e che non si esclude che la variante Omicron possa risultare “più trasmissibile in futuro”.

Covid, Oms: “Nel mondo, abbiamo un mix tossico per quanto riguarda la pandemia”

L’Oms, inoltre, ha anche evidenziato la presenza di un “mix tossico” esistente in tutti i Paesi del mondo e generato dalla combinazione tra la bassa copertura vaccinale e l’esiguo numero di soggetti testati.

A questo proposito, è intervenuto il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, che ha osservato: “I divieti di viaggio generalizzati non impediranno la diffusione internazionale di Omicron e rappresentano un pesante fardello sulle vite e sui mezzi di sussistenza – e ha aggiunto –. Nel mondo abbiamo un mix tossico di bassa copertura vaccinale e molti pochi test che continuerà a generare varianti a meno che non si trovi una soluzione”.

Covid, Oms: “La fine della pandemia non è una questione di fortuna, è una scelta”

Il direttore generale dell’Oms ha anche ribadito quanto segue: “Almeno 23 Paesi hanno finora segnalato casi di variante Omicron e prevediamo che il numero cresca. Non dovrebbe sorprenderci, questo è ciò che fanno i virus ed è ciò che questo virus continuerà a fare finché gli permetteremo di continuare a diffondersi – e ha concluso –. La fine della pandemia non è una questione di fortuna, è una scelta”.

Contents.media
Ultima ora