×

Covid, Salmaso: “Tanti morti per i contagi delle feste, ma ci sono segnali di decrescita”

Stefania Salmaso spiega a cosa è dovuto l'elevato numero di morti Covid che continua a contarsi nonostante il rallentamento dell'epidemia.

La dottoressa Stefania Salmaso

L’epidemiologa Stefania Salmaso ha evidenziato che, se da una parte l’epidemia sta mostrando segni di rallentamento, dall’altra i morti legati al Covid sono ancora molti: secondo lei questa sproporzione è dovuta ai contagi del periodo natalizio.

Salmaso sui morti Covid

Intervistata dal Corriere della Sera, l’esperta ha tentato di dare una spiegazione all’elevato numero di decessi che continuano a contarsi ogni giorno. “Rispetto all’inizio della pandemia la cifra delle vittime rispetto ai casi è decisamente diminuita, eppure permane una sproporzione tra l’aumento medio settimanale dei casi e l’aumento medio di decessi del 45%“, ha constatato.

Per lei il fenomeno si deve in parte al fatto che molti malati arrivano all’esito finale diverse settimane dopo la diagnosi di infezione.

Gli ultimi bollettini risultano dunque particolarmente dolorosi perché risentono dei contagi avvenuti durante le feste.

Salmaso sui morti Covid e l’andamento dell’epidemia

Ciononostante, la Salmaso si è detta d’accordo con Locatelli nell’individuare segnali ottimistici nell’andamento dell’epidemia. La velocità di crescita sta infatti decelerando e si ha un incremento della media settimanale del 20% circa. La situazione non è però facile a causa del fatto che tutti i positivi identificati nelle ultime due settimane portano ad una stima di 2,5 milioni di italiani in isolamento e circa 1.600 in terapia intensiva.

La sovrapposizione della variante Omicron sulla Delta ha fatto schizzare le curva“, ha concluso.

Contents.media
Ultima ora