Canosa, assalto a portavalori carico di gioielli e armi
Canosa, assalto a portavalori carico di gioielli e armi
Cronaca

Canosa, assalto a portavalori carico di gioielli e armi

Canosa portavalori gioielli
Canosa portavalori gioielli

Al casello autostradale di Canosa di Puglia, un gruppo di rapinatori ha rapinato un portavalori che trasportava gioielli e armi.

Un furgone portavalori della Sicurpol che trasportava gioielli è stato preso d’assalto da una banda di rapinatori a Canosa di Puglia. L’attacco è avvenuto nel primo pomeriggio presso il casello autostradale della città pugliese, sull’autostrada A14. Il furgone blindato era partito da Castellana Grotte ed era diretto in Campania. Trasportava monili d’oro, orologi e altri oggetti di valore. Secondo quanto riportato da Repubblica, all’interno del mezzo sarebbero state presenti anche delle armi. Alcuni testimoni oculari hanno riferito che i rapinatori si sono avvicinati al veicolo a bordo di un furgone, poi uno di loro è salito sul tetto e ha indotto il conducente a fermarsi sparando diversi colpi di arma da fuoco.

Portavalori rapinato con bande chiodate

Gli assalitori sarebbero almeno quattro e avrebbero avuto a disposizione quattro pistole e due fucili. Dopo aver fermato il portavalori, si sono aperti un varco sulla fiancata utilizzando una fiamma ossidrica e hanno estratto la refurtiva. Non è chiaro, riferisce Repubblica, se abbiano rubato anche le armi.

Poi sono fuggiti a piedi, esibendo pistole e fucili.

Per rallentare l’intervento della polizia e rendere più difficile l’inseguimento, i rapinatori hanno disposto sulla carreggiata diverse bande chiodate. Lungo l’autostrada, inoltre, hanno abbandonato due veicoli fermi e con le portiere aperte, in modo da impedire la regolare circolazione. La A14 è stata bloccata in entrambe le direzioni. La polizia stradale ha aperto un’indagine.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 946 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.