×

Papa Francesco su Verona: “Sostanza è corretta, metodo è sbagliato”

Papa Francesco non si esprime direttamente sul World Congress of Families ma spiega di condividere il pensiero di mons. Pietro Parolin.

Papa Francesco

Papa Francesco interviene sul World Congress of Families che si sta celebrando a Verona. Il Pontefice fa sue le parole del segretario di Stato vaticano Pietro Parolin. Intanto prosegue la polemica sul feto in plastica distribuito come “gadget”.

Papa Francesco non si sbilancia

“La sostanza è corretta, il metodo è sbagliato” aveva dichiarato il 19 marzo 2019 il segretario di Stato vaticano Pietro Parolin a margine della cerimonia per i 150 anni dell’ospedale pediatrico vaticano Bambino Gesù, rispondendo a chi gli chiedeva un commento sul XIII World Congress of Families di Verona.

A stretto giro il senatore leghista Simone Pillon, vicepresidente della Commissione parlamentare infanzia e adolescenza, aveva però voluto ricordare come però Parolin fosse stato “ospite di questa realtà” tanto da aver “introdotto” l’evento dello scorso anno.

Sul tema interviene anche Papa Francesco il quale, interpellato sul congresso che si è aperto il 29 marzo durante il volo che lo ha condotto a Rabat (Marocco), ribadisce solamente: “Ho letto la risposta del segretario di Stato sul convegno di Verona e mi è sembrata equilibrata“.

Aborto e gadget

Intanto, proseguono le polemiche per il feto in plastica distribuito come “gadget”. Toni Brandi e Jacopo Coghe, organizzatori del congresso delle famiglie, in una nota chiariscono: “Tanto rumore per nulla.

Certa stampa non sa a cosa attaccarsi per denigrare il congresso di Verona. Non esiste alcun gadget del Congresso di Verona. – e spiegano – La riproduzione di un feto di 11 settimane è un residuo della vecchia campagna che ha reso famosa l’associazione Pro Vita e che comprese anche l’affissione del manifesto grande quanto la facciata di un palazzo. Fu creata per aprire un dibattito sulla vita. E sulla vita ci concentriamo”.

Massimo Gandolfini, leader del Family Day, ammette: “Il feto di plastica fa parte di un certo tipo di sensibilità che io non ho”. Poi però sottolinea come importante sia il messaggio, ovvero che “in Italia, dal 1978 a oggi, sono stati uccisi sei milioni di bambini (con l’aborto, ndr) e ne sono stati salvati 200mila. Li ha salvati ad esempio il Movimento per la vita. – concludendo – Ecco lo Stato ha tradito se stesso”.

Contents.media
Ultima ora