×

Roma, studentessa 17enne in gita molestata alla stazione Termini

Mentre si avvicinava ai treni, è stata avvicinata da un uomo che l'ha bloccata e le ha infilato le mani sotto i vestiti.

Studentessa violentata alla stazione Termini
Studentessa violentata alla stazione Termini

Quella che doveva essere una normale gita scolastica con i suoi compagni di classe si è trasformata in un incubo per una studentessa di 17 anni, molestata sessualmente alla stazione Termini di Roma. Secondo quanto è stato riportato dal Messaggero, la ragazza era in compagnia di altri studenti e di alcuni professori e si stava avviando verso i treni quando è stata avvicinata dal molestatore. Subito dopo l’accaduto, si è recata dagli insegnanti in lacrime e ha raccontato: “Ero tra le ultime del mio gruppo e un uomo mi ha bloccato le spalle. Poi mi si è attaccato addosso e ha iniziato a toccarmi mettendomi le mani sotto la maglietta e nei jeans“.

Fermato il molestatore

Il professore ha mantenuto la calma e ha subito ipotizzato che il molestatore potesse trovarsi ancora nelle vicinanze.

Ha dunque invitato la studentessa a scrutare tra la folla per cercare di individuarlo. La ragazza lo ha riconosciuto facilmente, a pochi metri di distanza da lei. L’insegnante ha subito allertato gli agenti di un presidio fisso della polizia all’interno della stazione. I poliziotti hanno bloccato l’uomo – un italiano la cui identità non è stata resa nota – e lo hanno accusato di violenza sessuale. La studentessa è invece stata affidata alle cure di un agente e di una psicologa della polizia.

Il precedente

Il 21 gennaio un simile episodio si è verificato nella capitale, questa volta in un mini market a San Pietro. Una studentessa spagnola di 17 anni ha denunciato di essere stata molestata mentre si trovava in gita, riporta Roma Today.

È entrata in un negozio di via Porta Cavalleggeri con l’intento di comprare dei souvenir quando è stata avvicinata da un uomo che l’ha presa per le spalle, l’ha stretta a sé e, dopo averla girata, ha provato a baciarla.

La giovane è riuscita a divincolarsi e a chiedere aiuto. Il molestatore si è rapidamente allontanato dal minimarket, ma la polizia lo ha identificato grazie alla testimonianza della ragazza e dei suoi compagni e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza. Si tratta di un 30enne originario del Bangladesh, un dipendente del supermercato dove si è verificata l’aggressione.


Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche