Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Chiede divorzio dopo la prima notte di nozze: ecco perché
Cronaca

Chiede divorzio dopo la prima notte di nozze: ecco perché

matrimonio divorzio

Il racconto della moglie è diventato subito virale. Il marito si è sentito offeso e ha chiesto il divorzio. La ragione è assurda

Non sempre le promesse vengono mantenute e molto spesso a infrangerle è chi per primo le fa: è al limite dell’assurdo la vicenda che riguarda una coppia straniera che, qualche giorno dopo essersi unita in matrimonio, si è subito frantumata. Verità nascoste, inconfessabili per pura vergogna. E’ imbarazzante la causa che ha portato la giovane coppia a voltare le spalle l’uno all’altra. Del fatto se ne è parlato anche sul Mirror. La lamentela riguarda la sposa che, a marzo del 2019, ha raccontato la sua storia sul web.

Chiede divorzio dopo la luna di miele

Sul sito Reddit, senza vergogna (perché senza identità) la donna ha raccontato la presa in giro che ha subito dall’uomo che aveva sposato da qualche giorno. L’uomo infatti aveva sempre evitato i momenti (estremamente) intimi con la sua compagna, dicendosi un uomo all’antica e che voleva arrivare puro e casto al giorno delle nozze. La moglie, dal canto suo e seppur con qualche sospetto, non ha battuto ciglio e ha rispettato il volere dell’uomo.

Ma durante la luna di miele alla donna tutto è sembrato più chiaro: l’uomo rifiutava le prestazioni sessuali a causa delle piccolissime dimensioni del suo pene.

Il racconto della donna è diventato più che virale ed è arrivato anche al diretto interessato che, pur senza identità rivelate, si è subito sentito chiamato in causa. L’uomo ha immediatamente chiesto il divorzio da sua moglie, chiamandola in causa perché ha diffuso delle informazioni private (e molto delicate) e perché sono state davvero tante le prese in giro che l’uomo ha ricevuto da alcuni utenti a causa delle non proprio memorabili dimensioni del suo micropene.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche