×

Coronavirus, positivi 6 compagni di squadra del “paziente uno” di Codogno

Sono risultati positivi al coronavirus sei compagni di squadra del paziente uno di Codogno, il 38enne membro della "Picchio Calcio".

coronavirus
coronavirus

Sei compagni di squadra di Mattia, il 38enne “paziente uno” di Codogno, sono risultati positivi ai test per il coronavirus. A comunicarlo è stata la Picchio Calcio, tramite un comunicato da cui si apprende che “i ragazzi sono stati sottoposti chi in ospedale chi direttamente a casa a tampone.

Ad ora risultano 6 persone contagiate dal virus”.

Coronavirus a Codogno: compagni di squadra paziente 1

I giocatori erano cesi sul campo da calcio sabato 15 febbraio 2020 e probabilmente è lì che è avvenuto il contagio tra il 38enne e i suoi compagni.

Questi ultimi risultano comunque non avere sintomi e perciò riceveranno le cure necessarie stando nel proprio domicilio.

Non sono invece stati fatti i test sulla squadra avversaria che nella suddetta data ha giocato il match con la Picchio Calcio, ovvero la Amatori Sabbioni. Il suo dirigente ha infatti riferito che tutti i calciatori sono in quarantena pur non avendo ancora fatto il tampone. All’inizio avevano detto loro che sarebbero stati sottoposti ad analisi, ma poi hanno avuto la direttiva di restare in isolamento fino al 29 febbraio.

Questo perché i tamponi sono pochi, dunque si è preferito effettuare controlli della temperatura tre volte al giorno vedendo come si evolve la situazione.

Stiamo tutti bene e lo capiamo benissimo però non neghiamo che ci sono tante persone preoccupate perché sono state a contatto con noi“, ha ammesso lo stesso. Quest0o ciò che ha aggiunto: “La quarantena è pesante, stare chiusi in una stanza per due settimane non è il massimo. Io abito con i miei genitori e dobbiamo restare almeno a due metri di distanza, un po’ invidio chi almeno ha un giardino per fare due passi.

L’importante è comunque che stiamo tutti bene“.

Contents.media
Ultima ora