×

Coronavirus, l’autocertificazione falsa comporta fino a 12 anni di carcere

Coronavirus: con il nuovo modello, fornire un'autocertificazione falsa comporta una denuncia e una condanna fino a 12 anni di carcere.

Coronavirus, mentire sull'autocertificazione si rischia il carcere
Con il nuovo modello di autocertificazione sono previste norme e pene più stringenti: bisogna dichiarare di non essere positivi al coronavirus e mentire comporta una pena fino a 12 anni di carcere.

Nonostante i divieti e le raccomandazioni di restare a casa, nelle città italiane ci sono ancora troppe persone per strada. Il ministro dell’Interno Lamorgese chiede maggiori controlli alle forze dell’ordine durante l’emergenza coronavirus, dato che con il nuovo modello di autocertificazione le norme diventano più stringenti, così come le pene per chi ne fornisce una falsa.

Mentire, infatti, può comportare fino a 12 anni di carcere, visto che con il nuovo modulo bisogna dichiarare di non essere positivi al Covid-19 e di non essere in quarantena.

Coronavirus, autocertificazione falsa: cosa comporta

Il ministro degli Interni Lamorgese e molti sindaci invitano ogni giorno i cittadini a rispettare il decreto e le indicazioni del governo e a restare a casa, ma lamentano l’ancora scarsa adesione delle persone. Le città continuano a essere animate da famiglie, anziani e irriducibili sportivi che decidono di approfittare delle belle giornate e della chiusura delle scuole per passeggiare, mettendo a repentaglio la salute propria e altrui.

E la buona riuscita della quarantena.

Per questo motivo il governo ha emanato una nuova autocertificazione, con norme più stringenti e pene maggiori. Nel nuovo modello la persona deve dichiarare “di non essere sottoposto alla misura della quarantena e di non essere risultato positivo al virus Covid-19”. Mentire su questa voce dell’autocertificazione in piena quarantena per il coronavirus equivale a presentare un documento falso, e si rischia una denuncia per reato contro la salute pubblica e una condanna fino a 12 anni di carcere.

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it


Contatti:
3 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
petronilli e simulazione di reato cell
18 Marzo 2020 13:43

stanno esagerando…

ANDREA
18 Marzo 2020 13:49

MA NON ROMPETECI PIU’ I COGLIONI PER FAVORE (LO SAPPIAMO), MA ADESSO STATE ESAGERANDO DAVVERO…………….

Gianni Longo
19 Marzo 2020 12:09

Ma se non si è stati sottoposti a tampone, come si fa a sapere di non essere positivi?????
E se non lo so, come posso dichiarare di non essere positivo?
Devo dichiarare il falso?


Contatti:
Sheila Khan

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora