×

Coronavirus, rincaro di Pasqua sui prodotti tradizionali

Prezzi folli soprattutto negli shop online, ma il rincaro di Pasqua si verifica anche nei supermercati nonostante l'emergenza Coronavirus.

Coronavirus, per Pasqua rincaro prezzi
Su uova e colombe di Pasqua, rincaro prezzi nonostante la crisi Coronavirus.

L’Osservatorio Nazionale di Federconsumatori registra un rincaro di Pasqua per via del Coronavirus. I prezzi per uova di cioccolato e colombe dolci sono schizzati alle stelle, come altri prodotti tipici del periodo festivo. L’osservatorio ha condotto un monitoraggio sui costi relativi a questi beni alimentari, con un occhio di riguardo per la vendita online.

Rincaro di Pasqua durante il Coronavirus

Proprio nei negozi sul web si registra il maggior incremento dei prezzi sui prodotti pasquali. Parliamo di vere e proprie speculazioni, con rincari dal +37% al +168% sulle uova di cioccolato e del +105% sulle colombe classiche, senza contare quelle più elaborate o farcite.

Online, un prodotto del genere costa attualmente una media di 19,90 euro, contro i 9,69 euro esposti nei supermercati. Sembra che l’e-commerce faccia leva sulla possibilità di recapitare a casa di parenti e amici uova di Pasqua e colombe, sfruttando l’emotività di un momento così delicato e difficile quale quello che stiamo vivendo.

Federconsumatori: “È inaccettabile”

Nei supermercati, invece, i prezzi sono saliti dello 0,6% con picchi dal 4 al 12% anche per quanto riguarda gli stampi in silicone per produrre a casa propria le uova di cioccolato. La stessa tendenza si era registrata con la vendita di mascherine, gel igienizzanti e altri dispositivi di protezione personale, ma anche su prodotti di genere alimentare.

“Gli aumenti descritti appaiono inaccettabili da ogni punto di vista”, ha detto Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori, “Non solo le famiglie si troveranno ad affrontare una Pasqua sottotono e, spesso, piena di angoscia e sofferenza, ma dovranno fare i conti anche con le ripercussioni economiche che questa emergenza sta già determinando”.

Contents.media
Ultima ora