×

Coronavirus, scoperti dal drone a passeggiare in montagna: denunciati

Denunciati 4 studenti scoperti dal drone a passeggiare in montagna malgrado i divieti imposti per il coronavirus.

coronavirus drone denunciati passeggiare

Un gruppo di quattro studenti universitari del bergamasco hanno violato la quarantena precauzionale da coronavirus per andare a passeggiare in montagna, convinti che li, nel bel mezzo della natura, nessuno li avrebbe scoperti. I ragazzi sono stati però individuati dal drone delle forze dell’ordine e sono stati denunciati non avendo potuto fornire una valida motivazione per il loro essere usciti di casa.

É accaduto a Clusone, in provincia di Bergamo dove i Carabiniere controllavano la zona con il dispositivo aereo fornito dalla Egidas di Ponte San Pietro e con il supporto del personale della Protezione Civile.

Scoperti a passeggiare dal drone: denunciati

Stando a quanto riportato dagli agenti che hanno guidato l’operazione, i quattro studenti universitari, con età compresa tra i 22 e i 25 anni, si sarebbero giustificati dicendo che erano andati a fare una passeggiata in montagna perchè “insofferenti al caldo e per la noia di stare a casa”, queste le loro parole.

I giovani sono stati avvistati sul Sentiero della Madonna della Neve, vecchia mulattiera utilizzata a scopo escursionistico, che da Albino conduce a Selvino e da li è scattato l’intervento dei Carabinieri. Una bravata che costerà molto cara ai quattro studenti che, come detto, sono stati multati e denunciati.

Il divieto di uscire di casa

Ricordiamo inoltre che, fino al 4 maggio, in virtù dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri non è consentito uscire di casa se non per motivi di lavoro, salute e comprovata necessità.

In questi ultimi tre casi è necessario il modulo di autocertificazione, che andrà presentato alle autorità in caso di controllo.

Contents.media
Ultima ora