×

Coronavirus, i calcoli in Sicilia erano sbagliati: solo 153 positivi

Calcoli sbagliati in Sicilia sulla situazione del coronavirus, gli attualmente positivi sono solo 153.

coronavirus sicilia calcoli sbagliati

I calcoli fatti in Sicilia in riferimento al coronavirus erano sbagliati e, secondo i nuovi dati diffusi dalla Regione, le persone attualmente positive sono solo 153 (fra pazienti ospedalizzati e in isolamento domiciliare) a fronte dei 637 che erano stati conteggiati nell’ultimo bollettino divulgato dalla Protezione civile e gli 805 segnalati dalla Regione nel calcolo di mercoledì.

Calcoli sbagliati in Sicilia sul coronavirus

Una nota diffusa dalla presidenza della Regione chiarisce quanto avvenuto sostenendo che l’errore è emerso dopo il “delicato processo di allineamento dei dati relativi all’emergenza Coronavirus curato dall’osservatorio epidemiologico dell’assessorato della Salute in collaborazione con i dipartimenti di prevenzione delle Asp”.

Tale procedura, condotta in maniera analoga anche in altre Regioni del Paese, è stata avviata già nelle scorse settimane per avere un quadro preciso della situazione relativa ai soggetti attualmente positivi. Lo sbaglio nei conti sarebbe dovuto probabilmente al doppio conteggio di alcuni pazienti in fase iniziale e al mancato censimento di una parte dei guariti durante l’emergenza. Non cambia – almeno per il momento – il numero dei contagiati totali, che sono stati 3.464 dall’inizio dell’emergenza.

“Va ricordato – si legge sempre nella nota – che dall’inizio dell’emergenza, la Sicilia, attenendosi scrupolosamente alle linee guida ministeriali, oltre a trasmettere alla Protezione civile i dati provenienti dai laboratori, dagli ospedali e dai dipartimenti delle Asp, ha caricato i record su una piattaforma informatica predisposta dall’Istituto superiore della sanità. La procedura, appena ultimata, ha pertanto permesso l’allineamento dei due flussi tenendo conto delle progressive guarigioni cliniche di cittadini che sono stati singolarmente ricontrollati e dei tamponi. Il dato, inoltre, è stato raggruppato per domicilio (e non per residenza)”. “Va chiarito, infine – conclude la presidenza della Regione – che i dati diffusi fin dall’inizio dell’emergenza hanno costantemente fotografato l’andamento epidemiologico del Coronavirus in Sicilia che oggi risulta essere quasi Covid free”.

Contents.media
Ultima ora