×

Incidente Zanardi, il nuovo bollettino: “Grave il quadro neurologico”

Condividi su Facebook

Poco prima di mezzogiorno è stato diramato dal policlinico di Siena il nuovo bollettino medico relativo alle condizioni fisiche di Alex Zanardi.

zanardi-bollettino

Verso le ore 11:30 di domenica 21 giugno è stato diramato il bollettino medico relativo alle condizioni fisiche di Alex Zanardi, attualmente ancora ricoverato in terapia intensiva presso il policlinico Le Scotte di Siena a seguito dell’incidente in handbike che lo ha visto coinvolto nella giornata di venerdì.

L’atleta continua a rimanere in coma farmacologico e sottoposto a ventilazione artificiale, mentre i medici dell’ospedale appaiono cauti nel pronosticare qualunque tipo di miglioramento a causa del persistente grave quadro neurologico, avanzando tuttavia l’ipotesi di probabili danni alla vista causati dal trauma facciale subito.

Zanardi, il bollettino del 21 giugno

Poco prima del mezzogiorno di domenica, le autorità sanitarie dell’ospedale Le Scotte hanno diramato il nuovo bollettino medico riguardo alle condizioni di Alez Zanardi: “Il paziente ha trascorso la notte in condizioni di stabilità cardio-respiratoria e metabolica. Le funzioni d’organo sono adeguate. È sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente. Il neuromonitoraggio in corso ha mostrato una certa stabilità ma questo dato va preso con cautela perché resta grave il quadro neurologico.

Le condizioni attuali di stabilità generale ancora non consentono di escludere la possibilità di eventi avversi e, pertanto, il paziente resta sempre in prognosi riservata”.

Il commento dell’equipe medica

Secondo il direttore del reparto di terapia intensiva Sabino Scolletta, parlando ai giornalisti nella giornata di sabato, il quadro clinico di Zanardi sarebbe ottimale da un punto di vista generale, grazie soprattutto alla prestanza fisica dell’atleta che gli sta permettendo di reagire bene alle cure: “Le condizioni continuano ad essere stabili dal punto di vista ventilatorio e i parametri metabolici sono stabili.

Quindi il quadro clinico generale è tutto sommato buono ma c’è la gravità del quadro neurologico che andrà valutato nella prossima settimana”.

È stato inoltre precisato come Zanardi non abbia fortunatamente subito danni al torace e all’addome, anche se esiste la probabilità che abbia riportato danni all’apparato visivo: “Le conseguenze sulla vista ci possono essere senz’altro e quindi abbiano chiesto consulenze di oculisti perché c’è qualche lesione anche oculare.

Il trauma è facciale e quindi ci possono essere lesioni oculari. Ma sarà possibile valutare questo tra qualche giorno, non è possibile dirlo adesso”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.