×

Covid, allarme contagi condominiali a Napoli

Condividi su Facebook

A Napoli è allarme contagi condominiali di Covid. I casi in un palazzo di Via Petrarca sono da record.

contagi condominiali Napoli

La situazione contagi nella città di Napoli è sempre più allarmante. Il sindaco ha spiegato che “il gruppo di lavoro istituito dal Comune di Napoli ha elaborato uno studio epidemiologico. Un’analisi fondamentale per comprendere le aree che attualmente sono più interessate dall’epidemia“.

L’ansia maggiore è per i quartieri di Miano e Stella, dove la percentuale dei contagi supera i 35 ogni diecimila abitanti. Una crescita è stata registrata anche fra San Lorenzo, Stella e San Carlo all’Arena, con valori superiori ai 105 contagiati in ogni quartiere. Anche a Soccavo, Pianura e Secondigliano la situazione preoccupa, con una cifra maggiore di 75 contagiati. 

Contagi condominiali a Napoli

L’analisi epidemiologica, che è stata effettuata dagli esperti di Palazzo San Giacomo, non approfondisce i dettagli che emergono dai report della Asl, consultati da Il Mattino.

Il virus si sta diffondendo rapidamente a Napoli e un ruolo importante lo hanno avuto e continuano ad averlo le case, gli androni e gli ascensori dei palazzi. Sono scoppiati centinaia di piccoli focolai che hanno aggredito degli edifici interi. In ogni quartiere ci sono focolai “di palazzo” molto preoccupanti. Individuare i contagi condominiali è semplice perché la Asl possiede tutti i dettagli, come indirizzo, scala e interno di ogni positivo. 

Negli elenchi ci sono lunghe sequenze di indirizzi uguali, con numeri di interno diversi.

Questo è segno di una diffusione che va oltre quella familiare, ma che si allarga ai vicini di casa. Spesso i vicini si scambiano visite di cortesia, condividono ore davanti ad un caffè o chiacchierando nell’androne o sui pianerottoli. In questi momenti le persone si sentono al sicuro perché sono nel loro palazzo, con persone che conoscono e per questo spesso la mascherina viene abbassata e la distanza sociale annullata.

Il contagio può diffondersi a causa dell’uso dell’ascensore, tramite il corrimano delle scale o nei luoghi in comune come androne e pianerottolo. 

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.