×

Pordenone, minorenne in coma etilico: “festeggiava” la zona gialla

Pordenone, minorenne in coma etilico durante i "festeggiamenti" per il passaggio del Friuli Venezia Giulia da zona arancione a gialla.

Pordenone, minorenne in coma etilico: "festeggiava" la zona gialla
Pordenone, minorenne in coma etilico: "festeggiava" la zona gialla

Pordenone, minorenne in coma etilico per “festeggiare” il passaggio del Friuli Venezia Giulia da zona arancione a gialla. Il 16enne era andato in un bar a bere con alcuni amici, in violazione delle norme anti Covid: complici troppi superalcolici è finito in ospedale per 24 ore in osservazione.

Pordenone: minorenne in coma etilico

Un noto locale del centro di Pordenone è stato quindi chiuso per 25 giorni, per effetto di un’ordinanza emessa dalla Questura. Secondo le indagini, l’accaduto avrebbe avuto luogo domenica 6 novembre 2020, quando un gruppo di ragazzini minorenni, tutti di 16 anni, si sarebbero recati al bar per bere.

Gli agenti di Polizia hanno ascoltato i giovani in presenza dei genitori, per raccogliere informazioni sulla vicenda, da qui si è scoperto che il gruppo aveva intenzione di festeggiare il ritorno della Regione da zona arancione a gialla. Una volta al bar, hanno consumato alcolici e un’intera bottiglia di gin, pur essendo minori, che è costata il coma etilico ad uno di loro.

Coma etilico a 16 anni

Fortunatamente, quando il ragazzo è svenuto una dottoressa di passaggio l’ha soccorso, dopodiché l’ambulanza l’ha trasportato sino all’Ospedale Civile, dove è rimasto in osservazione per un giorno.

Secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine, sembra che il gruppo di 16enni avesse già consumato superalcolici in passato presso lo stesso locale. Il Questore Marco Odorisio ha dunque predisposto la sospensione della licenza del bar per 25 giorni, oltre ad una pena di 400 euro al gestore e una sanzione per aver venduto nonché somministrato a minorenni bevande alcoliche e superalcolici.

Contents.media
Ultima ora