×

Vaccino Covid, allarme Interpol: “Oro liquido, mafie pronte a rubarlo”

Condividi su Facebook

Secondo Juergen Stock, le organizzazioni criminali sarebbero pronte a mettere le mani su molte dosi di vaccino contro il Covid 19.

Vaccino anti-Covid
Vaccino anti-Covid

Juergen Stock, alla guida della Criminalpol, lancia l’allarme: “Il vaccino contro il Covid è l’oro liquido del 2021. La cosa più preziosa da distribuire il prossimo anno. La mafia e le altre organizzazioni criminali sono già preparate. Con la diffusione dei vaccini la criminalità aumenterà drasticamente”.

Secondo Stock, inoltre vedremo “furti in magazzini e attacchi alle spedizioni di vaccini”.

Vaccino Covid, Interpol lancia l’allarme

“La corruzione sarà dilagante in molti luoghi per ottenere più velocemente questo bene prezioso”, continua il capo dell’Interpol. “Un virus si diffonde dall’Asia in tutti i continenti ed è seguito da un’ondata di criminalità, una pandemia parallela di criminalità, per così dire”. Inoltre, a riprova di ciò che sta dicendo, continua spiegando che “già prima che il vaccino sia autorizzato i criminali sono pronti con i falsi vaccini”.

La pandemia rappresenta “un’opportunità senza precedenti per chi ha comportamenti criminali e opportunistici”, conclude l’Interpol, avvertendo su possibili nuove azioni criminali “in relazione alla falsificazione, il furto e la pubblicità illegale di vaccini anti Covid-19”.

Presto inizierà distribuzione in Italia

Il piano vaccini anti-Covid per l’Italia ha ricevuto l’ok ufficiale. Ad annunciarlo il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19 dopo la riunione con i rappresentanti del Governo e delle Regioni. Le prime somministrazioni partiranno dal 27 dicembre e, secondo i programmi di acquisto concordati dall’Ue, al nostro Paese toccheranno 1.833.975 dosi. Tuttavia le dosi riservate all’Italia non corrispondono ad altrettanti vaccinati, visto che ogni persona dovrà effettuare due richiami e serveranno anche delle dosi di riserva da conservare per sicurezza.

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Mattia Pirola

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media