×

Covid nel Nisseno, è alto il tasso di positività: la versione dell’Asp

L'Asp ha parlato di ragioni ben precise sul caso del tasso di positività superiore al 45%.

Covid-19 nel Nisseno, la posizione dell'Asp di Caltanissetta

Il Nisseno torna al centro dell’emergenza Covid-19 per un tasso di positività che supera il 45%. Nell’ultimo bollettino, datato 3 gennaio 2021, i positivi della provincia di Caltanissetta sono 78 su 172 tamponi eseguiti. La situazione è stata giudicata come preoccupante ragion per cui non sono esclusi provvedimenti a tal riguardo.

La città maggiormente colpita è quella di Gela.

Il primo cittadino di Gela, Lucio Greco, ha chiesto un intervento delle forze dell’ordine per aumentare i controlli. La paura è che durante le festività natalizie si siano verificati troppi incontri tra persone senza alcun distanziamento. Dall’Asp fanno però sapere che la situazione andrebbe osservata da un altro punto di vista.

Covid nel Nisseno, la situazione

Delle 78 persone positive al Coronavirus, 57 sono di Gela mentre 9 di Caltanissetta: tutti gli altri casi arrivano dai vari paesi della provincia.

La percentuale del 45.34% raggiunti in provincia di Caltanissetta sono stati commentati dall’Asp locale. “Il tasso di positività – commentano in una nota – è frutto di pazienti già ricoverati nei reparti e quindi ormai positivi”. Secondo l’Asp nissena, infatti, questo dato non rispecchierebbe la reale situazione della provincia di Caltanissetta. Sta di fatto che a Gela è stato chiesto un maggiore controllo.

In Sicilia, precisamente in provincia di Enna, è di recente scoppiato un focolaio per una festa non autorizzata con quasi 60 positivi al Covid-19.

Nel frattempo l’assessore regionale alla Sanità siciliana, Ruggero Razza, ha lanciato l’allarme in merito a una possibile terza ondata.

Contents.media
Ultima ora