×

Aifa, via al Consorzio italiano per studio del covid

L'Aifa ha approvato la nascita del Consorzio italiano, che si occuperà di studiare la genetica del Covid.

aifa consorzio italiano
aifa consorzio italiano

Il presidente dell’Aifa Giorgio Palù annuncia la nascita del Consorzio Italiano che si occuperà di studiare la genetica del covid. L’iniziativa sarà finanziata dal Ministero della Salute: “Un bene che venga finanziato. Questa è una delle prime pandemia a cui assisteremo, e non possiamo farci trovare impreparati“.

Il presidente rammenta l’importanza dell’ISS: “Perno dell’informazione epidemiologica”.

Consorzio Italiano, sì dall’Aifa

L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha dato il placet per la creazione del Consorzio Italiano. A dare l’annuncio il presidente dell’ente Giorgio Palù: “Questa è solo una delle prime pandemie che vedremo perché dal mondo animale arriveranno altre pandemie. Non possiamo perdere questa occasione“.

In particolar modo, il Consorzio si occuperà di studiare la genetica del covid e di fenotipizzare il ceppo del coronavirus.

L’iniziativa sarà finanziata dal Ministero della Salute.

Palù recentemente ha parlato anche del ruolo fondamentale dellISS: “L’Iss sorveglierà il virus, l’istituto è perno dell’informazione epidemiologica. Si tratta di fare sorveglianza sul virus, ce lo chiede l’Europa, ma bisogna anche essere coordinati e questo coordinamento non può che farlo l’Istituto superiore di sanità“.

Ritornando alla nascita del Consorzio, il presidente dell’Aifa spiega come sia importante creare un network scientifico che possa far crescere i giovani scienziati.

In conclusione, ecco cosa dichiara Giorgio Palù sul fine del progetto: “Ho proposto questo progetto di consorzio anche perché tanti scienziati vanno fuori e questa può essere, oltre che utile, un’occasione doverosa e necessaria“.

Contents.media
Ultima ora