×

Di Perri: “Il 90% dei ricoverati non è vaccinato, ammalati gravi anche 30enni”

Il primario infettivologo dell'ospedale Amedeo di Savoia Giovanni Di Perri fa uno spaccato dei suoi pazienti: “Il 90% dei ricoverati non è vaccinato"

Il professor Giovanni Di Perri

Giovanni Di Perri snocciola i “suoi” numeri, quelli che dalla sua posizione privilegiata di primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale “Amedeo di Savoia” a Torino gli consentono di dare un quadro esaustivo della situazione: “Il 90% dei ricoverati non è vaccinato e gli ammalati gravi sono anche 30enni.

Alcuni hanno ammesso di aver valutato male la situazione”. Il primo dato che dunque emerge è quello che il professor Di Perri mette subito in evidenza, quello per cui l’età media dei pazienti rispetto allo stesso periodo del 2020 è decisamente diminuita.

“Il 90% dei ricoverati non è vaccinato e molti entrano da no vax”

Ha spiegato Di Perri: “Ci sono trentenni e quarantenni ammalati gravemente, in ventilazione assistita, ma che ce la faranno”.

E sempre secondo il racconto del professore alcuni di loro sono arrivati in ospedale da no vax. Tuttavia, a detta di Di Perri, “nel corso del ricovero hanno ammesso di aver valutato male la situazione o di essere stati consigliati male”. Non tutti si comportano così, ci sono anche malati che invece, prima di indossare i dispositivi di ventilazione, “insistono nel chiedere di non essere vaccinati, ma ormai è troppo tardi.

Hanno preso la malattia e si può solo provare a tirarli fuori di lì”.

L’analisi non solo sanitaria di Di Perri: “Il 90% dei ricoverati non è vaccinato”

Quello che il professor Di Perri fa, forse incosapevolmente ma con un effetto straordinario, è un quadro non solo sanitario della situazione. Quello che il primario piemontese offre è anche una sorta di “spaccato sociologico” con il quale le diverse categorie di italiani, più giovani e con capacità interattive superiori, offrono la gamma di reazioni rispetto alla prospettiva della malattia e della sua profilassi.

Come tutti, il professor Di Perri ora ha un “cruccio”, quello degli oltre due milioni di over 60 che non sono ancora vaccinati.

“Il 90% dei ricoverati non è vaccinato”, la spina nel fianco degli over 60

Inutile negarlo: assieme ai giovani in prospettiva della riapertura delle scuole la spina nel fianco della nazione, del governo e della macchina operativa del generale Figliuolo sono loro. E Di Perri sul tema avverte: “Si tratta del serbatoio di malati potenziali che potremmo avere in futuro, oltre alle sofferenze che dovrebbero patire, c’è da considerare che andrebbero ad affollare gli ospedali. In gioco non c’è soltanto la lotta al Covid, ma anche il ripristino di tutte le funzionalità della sanità pubblica che sono state sacrificate nell’ultimo periodo, dalla prevenzione dei tumori alla chirurgia programmata”.

Contents.media
Ultima ora